Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

look like kiss but without the make-up


E' difficile cogliere perfettamente lo zeitgeist, ma Robbie Williams ci riuscì col suo secondo album, I've been expecting you, e non solo perché il primo singolo era Millennium (siamo nel 1998). Quello che normalmente è il "difficile secondo album" per Robbie fu la consacrazione e la casa di due singoli essenziali: No regrets è, tra le canzoni che Robbie ha dedicato, nel bene e nel male, alla sua carriera coi Take That, la più meditata e nello stesso tempo la più crudele, mentre Strong è l'antesignana della successiva Come undone. Ogni album di Robbie tenta, infine, di avere la sua Angels e qui tocca a She's the one (malgrado il successo, il suo singolo più debole) ma il gioiello nascosto è, casomai, Win some lose some.

Pubblicato il 28/3/2011 alle 18.7 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web