Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

prima della fine


Da queste parti si è spesso presa in giro la tendenza dei superstiti dei Queen a spremere fino all'inverosimile il loro catalogo; ultima tappa del fondo pensione di Brian May, con l'occasione del quarantennale del gruppo, è la ri-edizione dei loro album con allegate alcune rarità. Per primo mi è arrivato il loro quinto (?) album, A day at the races.

Ascoltato senza pregiudizi, offre i suoi momenti da riscoprire (chissà cosa si provava ad ascoltare Somebody to love - qui anche in una versione dal vivo che sa di definitivo - prima che diventasse uno starndard da karaoke), come la scatenata Tie your mother down e la rivelatrice Good old-fashioned lover boy ed anche alcune sorprese: il caso ha voluto che la riedizione uscisse nei giorni del terremoto giapponese e così c'è una canzone in particolare che spicca fra le altre; si chiama Teo Torriatte, ha il ritornello in giapponese e pare dica

In the quiet of the night
Let our candles always burn,
Let us never lose the lessons we have learned

Pubblicato il 16/3/2011 alle 18.49 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web