Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

every little angry schoolgirl's pride and joy


Nel 1987 in Inghilterra c'era Margaret Thatcher, negli Stati Uniti Ronald Reagan, a Berlino il muro cominciava a scricchiolare e George Michael aveva da un anno posto fine agli Wham (col punto esclamativo), intenzionato a fare l'adulto (aveva già fatto un paio di singoli, come la perfetta Careless whisper e la più discutibile A different corner, che non aveva né capo né coda), per quanto avesse solo 24 anni.

Il frutto di questa maturità fu Faith, un disco che avrebbe alla fine venduto più di 20 milioni di copie, oggi ripubblicato (con rarità e dvd). Di quest'album restano cose immacolate, come One more try o Kissing a fool, altre che sono invecchiate meno bene, come Monkey o la 'scandalosa' I want your sex, che dimostra le conseguenze di un eccessivo ascolto di Prince su una giovane mente. In ogni caso, come disse lo stesso George a suo tempo, superbamente ma sinceramente, se di quest'album non vi piace niente, allora non vi piace la musica pop. Quod erat demonstrandum.

Pubblicato il 2/2/2011 alle 16.19 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web