Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

pacem sine dubio post haec...


... verum cruentam. Tacito, come al solito, riesce in poche frasi a presentare limpidamente il principato di Augusto, capace sì di portare una pace duratura, ma insanguinata.

Ad Ottaviano, poi Augusto, è dedicata una bella biografia di Antonio Spinosa (che già si era occupato di Cesare), ma a tratti si ha l'impressione che la vera protagonista sia la moglie, Livia Drusilla, la cui principale occupazione sembra essere quella di togliere di mezzo eventuali altri eredi della gens Iulia, in modo che alla fine Augusto non possa far altro che adottare un claudio, Tiberio, la cui dinastia ci offrirà sovrani notoriamente equilibrati tipo Caligola o Nerone. Consigliato a chi adora le trame di palazzo ed ama perdersi in alberi genealogici in cui tutti si chiamano 'giulio'. Adoro la storia romana.

Pubblicato il 28/12/2010 alle 14.14 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web