Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

da fargli causa

Tra i tanti, ormai eccessivi, svantaggi del fare il precario, c'è anche quello di trovarsi con libri di testo che uno non ha scelto.

Quando nell'elenco dei testi in adozione ho trovato una "antologia monomodulare lisiana" chiamata Gàmos kaì oikìa (letteralmente 'matrimonio e casa/famiglia'), ho pensato due cose: che il libro sarebbe stato dei primi anni 2000, perché allora in didattichese andava di moda parlare di 'moduli' (e infatti è del 2003) e che sarebbe stato bello non fare ogni anno la solita orazione (immaginavo che ve ne sarebbero stati estratti, ma mi aspettavo anche, chessò, brani del Contro Simone o dell'orazione Per l'invalido o altro) e invece, la "antologia" è in realtà il testo integrale del Contro Eratostene. Oh gioia.

Pubblicato il 21/9/2010 alle 12.26 nella rubrica lettere di un professore.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web