Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

sto rivalutando l'anarchia


Preso da un delirio di onniscenza, ho deciso di darmi al diritto romano e ho ripreso in mano il recente Storia di Roma tra diritto e potere di Luigi Capogrossi Colognesi. Non ho capito bene se è la materia che è proprio difficile o se è l'autore che vuole spaventare i ggiovani studenti di Giurisprudenza spingendoli a passare a Scienza delle Comunicazioni, fatto sta che il testo è densissimo, a tratti eccessivamente cavilossoso, a tratti quasi superficiale (la cavalcata sugli ultimi secoli dell'impero è un po' troppo veloce, direi); non è chiarissimo neanche l'impianto propriamente 'storico' che il titolo sembra promettere, visto che si danno spesso per scontate alcune tappe essenziali (la guerra civile tra Mario e Silla, gli scontri tra Cesare e Pompeo etc. ). La materia pare intrigante, ma come introduzione bisogna rivolgersi altrove. In compenso, credo di aver capito che il pretore ha poteri quasi sconfinati e che l'analisi della costituzione mista fatta da Polibio è un po' superficialotta.

Pubblicato il 17/8/2010 alle 12.58 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web