Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

history vs truth

In uno storico episodio dei Simpsons, si scopre che Bart ha un gemello cattivo, il mitico Hugo, che vive nella soffitta di casa e che viene nutrito di teste di pesce; alla fine dell'episodio, salta fuori che Hugo era quello buono e Bart quello cattivo.

L'episodio dei Simpsons è la prima cosa che mi è venuta in mente leggendo il nuovo romanzo di Philip Pullman, The good man Jesus and the scoundrel Christ, in cui salta fuori che Maria partorì due gemelli, Gesù e Cristo (giuro) e che sin dall'inizio i due non andavano molto d'accordo. Per il resto, con qualche scopiazzamento dai vangeli aprocrifi e con un tocco di gnosi che non guasta mai, il romanzo ripercorre la vulgata cristiana, rileggendo gli episodi più noti in modo assai intelligente (il presupposto di base è che Cristo, una sorta di protoevangelista, adatti a suoi fini quanto Gesù fa o dice) fino al colpo di scena finale, che innervosirà i fondamentalisti (ma mi pare si sia lontani dal clamore suscitato a suo tempo da L'ultima tentazione di Cristo di Scorsese).

Non è comunque il testo più innovativo mai scritto (vanno citati per lo meno Saramago e Mailer), ma alcune pagine (la 'versione originale' della parabola delle vergini sagge e la preghiera di Gesù ai Getsemani, come minimo) meritano attenzione.

Pubblicato il 2/5/2010 alle 22.4 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web