Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

post bang

Come si scriveva qui, la produzione dei Frankie Goes To Hollywood è stata, si penserebbe, sfruttata fino all'ultima goccia. Evidentemente non era così, come testimonia questa riedizione per il 25ennale dell'assolutamente perfetto album di debutto, Welcome to the pleasuredome. Dentro c'è più o meno tutto quello che bisogna avere dei FGTH (Relax resta un capolavoro, sempre), in più si scopre l'esistenza di cose di cui si erano perse le tracce, come una seconda versione da 16.50 minuti di Relax o un demo di Two tribes che pare spettacolare. Un album visionario, che a 25 anni dalla sua uscita sembra così moderno che potrebbe uscire tra altri 25 anni.

Pubblicato il 29/4/2010 alle 14.50 nella rubrica Ciarts.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web