Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

tacita muta



Come nota il buon
D'Anna nella postfazione, il libro XVI degli Annales di Tacito si apre con la morte di Agrippina e si chiude con quella di Ottavia, i due delitti che persino i più sfegatati apologisti non possono non attribuire a Nerone.

Alla povera Ottavia, sorella di Britannico e moglie infelice dell'imperatore, è dedicato il recente lavoro di Liliana Madeo che, sotto la copertura del romanzo storico, cerca di ricostruire la storia della fanciulla (senza mai farle pronunciare parola) e, meglio ancora, il contesto storico della Roma del I secolo, con particolare attenzione alla condizione femminile e con l'introduzione di figure inventate (come la pittrice Artemisia), che servono da spunto per più ampie riflessioni.

Peccato solo per l'escamotage del "principe azzurro", non molto felice e un po' alla Harmony, temo
.

Pubblicato il 21/1/2010 alle 19.12 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web