Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

cheremone's 2009 top 40 - 1

Come di consueto, avvicinandosi alla fine dell'anno, ecco la top 40 del 2009 di cheremone... tenersi forte, che potrebbero esserci delle sorprese...

40 / Pet Shop Boys; The way it used to be. Il 2009 li ha visti vincere il Brit Award alla carriera, pubblicare il decimo album (Yes), aggiungere tre singoli allo sterminato elenco di singoli nella top 40 inglese, fare un tour mondiale (noi li abbiamo visti a Parigi) e fare questa, la loro seconda più bella canzone, dopo Being boring.

39 / Morrissey; I'm throwing my arms around Paris. Un anno forse non eclatante (ma abbiamo comunque avuto un album, un'antologia di singoli, una raccolta di lati b e due riedizioni di album storici!), ma questa canzone resta un piccolo classico:

38 / MGMT; Kids: stando a una ricerca su Google, sembra che mi sia scordato di parlare di questi due. E' opportuno rimediare. Questa qua sotto è una della cose più incredibili che abbia mai sentito, e il video non è da meno:

37 / Westlife; What about now. La loro prima canzone decente dai tempi di Swear it again.

36 / Empire Of The Sun; We are the people. Duo australiano che sembra uscito da Mad Max III:

35 / Alexander Rybak; Fairytale: incantevole fanciullo norvegese che ha vinto l'Eurofestival e ha conquistato le classifiche di mezza Europa. Il video della sua esibizione è una delle cose più viste su YouTube nel 2009.


34 / Jonas Brothers
; Paranoid: non ho capito benissimo chi siano, credo abbiano a che fare con la Disney e che siano fondamentalisti cristiani. Uno si è sposato, ma su internet si scommette su quale dei tre sia gay. Paranoid non è una canzone così terribile come si potrebbe pensare:

33 / Arctic Monkeys; Cornestone: la loro più bella canzone, o quasi.

32 / Little Boots; Remedy. Essenzialmente, è come se tutta la musica elettronica degli anni '80 si fosse reincarnata in questa fanciulla.

31 / Vera Lynn; We'll meet again. Il 2009 è stato l'anno in cui una raccolta di questa signora di 92 anni è arrivata al numero uno in Inghilterra. Sarà che c'è voglia di un tempo che non c'è più, ma questa esibizione, davanti agli aviatori della II guerra mondiale in partenza per il fronte, mette comunque i brividi...

(continua...)

Pubblicato il 27/12/2009 alle 22.27 nella rubrica Ciarts.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web