Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

metasatira



Il buon Gian Biagio Conte ha scritto, una decina d'anni fa, un libro fondamentale sul Satyricon di Petronio (il testo più incredibile della letteratura latina, nonché un goliardico film di Fellini). La chiave di lettura proposta da Conte (un autore nascosto, Petronio, e un narratore mitomane, il povero Encolpio che, da bravo maestro di scuola, legge ciò che gli accade attraverso il filtro deformante della letteratura - anzi dell'antologia della letteratura) è estremamente intrigante e l'argomentazione è serrata, ma un po' ripetitiva. La lettura è riservata agli addetti ai lavori e forse non sarò facilissimo il trapasso ai ggiovani, ma potrebbe offrire risultati inaspettati...

Pubblicato il 29/11/2009 alle 17.25 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web