Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

walking wounded


Ritrovando la grandiosa Touched by the hand of Cicciolina dei Pop Will Eat Itself (inno  dei Mondiali di calcio del 1990, a meno che l'onore non tocchi davvero a quell'orrore del duetto tra Edoardo Bennato e Gianna Nannini, probabilmente il momento più basso della 'canzone italiana') il cui ritornello – Cicciolina Cicciolina Cicciolina Italia Italia – dice, ahimé, quasi tutto quello che c'è da dire sul nostro paese, ho letto un classico del genere, Porn, di Robert J. Stoller, uno psichiatra la cui bibliografia ha dedicato amplissimo spazio alle questioni di genere e, en passant, alla pornografia.

In questo Porn si raccolgono colloqui con attrici, produttori e vari personaggi del porno eterosessuale americano degli anni '80, senza ombra di giudizio morale ma con l'approccio dell'etnografo. Un libro brusco, che a tratti fa male (sono gli anni in cui la diffusione dell'AIDS era mediaticamente ben presente) e che ricorda che le cose difficilmente sono bianche o nere ma che il grigio domina su tutto.

Pubblicato il 8/9/2009 alle 0.29 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web