Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

anteprima eurofestival - 2

Dopo la prima anteprima, ho sentito le canzoni della seconda semifinale dell'Eurofestival. Di seguito, quelle da tenere d'occhio:

L'Irlanda fa una cosa con una tale Sinead Mulvey che non è insignificante come al solito.

La canzone della Danimarca è scritta da Ronan Keating e cantata da uno che canta come Ronan Keating. A qualcuno potrebbe anche piacere.

L'Ungheria tende ad arrivare spesso ultima, ma stavolta hanno speso un po' di soldi nel video e hanno fatto una cosa appena appena un po' trash che potrebbe piacere non solo a me, che ho un debole per queste cose:

Tra i paesi inverosimili che partecipano all'Eurofestival c'è certamente l'Azerbaijan (!) che quest'anno presenta tale Aysel che duetta con Arash, un po' inspiegalmente, visto che lui è un iraniano trapiantato in Svezia (ne parlavo qua). Ecco il video:

E la Grecia continua a non sbagliarne una...

Non l'avrei mai pensato, ma la Lituania non è male e anche l'Estonia pare intrigante.

Sono abbastanza convinto di aver trovato la canzone vincitrice, ad opera del fanciullo norvegese. Si chiama Alexander Rybak, un diciassettenne nato a Minsk (prima Russia, ora Bielorussia, cosa che lo potrebbe aiutare nel televoto) e in Norvegia da quando era bimbo. Suona il violino, scrive le sue canzoni, ha vinto l'American Idol locale e la canzone è notevole (e molto etnica). La performance, poi, è spettacolare:

(thanks to AcerBen!)

Pubblicato il 24/3/2009 alle 19.38 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web