Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

politica debole



The conservative soul
di Andrew Sullivan è decisamente un libro interessante:

Questo, mi sembra, è il vero mistero dell'incarnazione, l'idea che Dio in Gesù si sia fatto uomo. O, meglio, credo in questo nell'unico modo in cui posso crederlo: che cioè quel solo uomo rappresenta, per l'eternità, la decisione di Dio di stare veramente con noi. Non mi definisco un 'cristiano' perché sia capace di sostenere tutte le verità cui la gerarchia della mia chiesa insiste io creda, né perché sia una brava persona o un 'bravo cattolico'. Mi considero un cristiano perché credo che, in un modo che non capisco completamente, la forza dietro ogni cosa abbia voluto mostrarsi a noi benevola, diventando uno di noi, stando insieme a noi. E non appena la gente ha intuito cosa fosse successo, cosa stesse succedendo, il mondo è cambiato per sempre. I Vangeli – tutti quanti, anche alcuni di quelli che sono stati respinti dalla Chiesa delle origini – sono semplici schizzi di una vita davvero vissuta, di un'esperienza che non potrà mai essere ridotta a parole o a testi o a dottrine. Ed il mondo di allora – e di oggi – non è riuscito a sopportare quest'immensa occasione; e così Gesù è stato condannato a morte e quella vita, a contatto col divino più di ogni altra vita, è stata bruscamente interrotta, quand'era ancora dolorosamente giovane. L'esistenza di una tale vita era così meravigliosa che ha cambiato tutto; ed anche così terrificante che ha dovuto essere soppressa. Il senso dell'incarnazione non era certo quello di mettere insieme una litania di offese secondo le quali giudicare le nostre vite, e costringerci a fustigarci e torturarci in un eterno ciclo di autocritica e colpa. Il punto era, semplicemente, quello di stare con noi; e, stando con noi, di mostrarci meglio come essere uomini, come meglio accogliere le nostre vite accettando il divino intorno a noi e dentro di noi. Lasciandoci andare, diventiamo. Rinunciando, guadagnamo. Ed impariamo a vivere – adesso, l'unico tempo che conta

Ah, in realtà parla di politica americana.

Pubblicato il 23/1/2009 alle 0.31 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web