Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

coming up

Backstreet Boys; Inconsolable: io li ho difesi fino all’ultimo ma con questa ballatona ora sono ufficialmente insopportabili. BASTA.

Britney Spears; Gimme more: insopportabile anche lei, pur facendo finta di non ricordare quanto accaduto agli MVA di Mtv. Quest’ultimo ‘prodotto’ è apprezzabile sono per l’incipit (It’s Britney, bitch!) e poco più.

Youssou N’Dour feat Neneh Cherry; Wake up (it’s Africa calling): 13 (!) anni fa i due fecero una cosa splendida che si chiamava 7 seconds (qui il video), ora ci riprovano con un nuovo brano (che si può sentire qui), un po’ troppo pieno di trombe. Temo un fiasco epocale, malgrado le buone intenzioni.

Paul Oakenfold; Greatest hits & remixes: triplo (!) cd che raccoglie il meglio di uno dei dj più influenti degli ultimi anni. Ci sono remix a suo tempo pubblicati di gente come i Cure, Justin Timberlake, gli Stone Roses e altri, oltre ad alcuni remix inediti, tra cui, sorpresa sorpresa, un remix di Everything in its right place dei Radiohead.

R. E. M. ; Live: un disco dal vivo è sempre un po’ coraggioso (i dischi live importanti si contano sulle dita di una mano), qui poi non ci sono solo brani stranoti (Losing my religion, Everybody hurts et similia) ma anche parecchie canzoni non frequentatissime (Cuyahoga!) e quello che credo sia un inedito, I’m gonna DJ. Nel frattempo, qui c’è una nuova canzone di studio, Until the day is done, usata dalla CNN per una serie di documentari sull’ambiente.

Pubblicato il 20/10/2007 alle 12.55 nella rubrica Ciarts.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web