Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

eurovision 2007 - 4

    Domani magari scrivo qualcosa sull’inquietante, già solo dal nome, Family Day ma per ora credo sia più sano dedicarsi, dopo le anticipazioni di ieri, alla finale dell’Eurofestival, sperando che sopisca le polemiche (i miei amici maltesi sono sul piede di guerra).

Ad aprire la serata (con un pubblico televisivo di tipo 120 milioni di persone!) sono i rumorosissimi Lordi, vincitori l’anno scorso con Hard rock hallelujah, poi iniziano le esibizioni dei 24 finalisti (tralascio la difficoltà di capire cosa venga detto tra una canzone e l’altra, visto che i conduttori parlano inglese, francese e finlandese e io sto guardando la tv rumena, con commento audio in rumeno).

Finalmente posso vedere all’opera la boyband spagnola: io li trovo adorabili (anche se verso la fine cantano un po’ ognuno per conto suo), non il resto del continente, visto che arriveranno mal messi al 20° posto (ultimo posto per l’Irlanda!).

Sono sempre più convinto dall’esibizione del soprano sloveno, anche se la canzone mi suona scopiazzata. Comunque arriverà solo al 15° posto...

Vedo finalmente anche il fanciullo greco  (7° posto!) che, se si fosse fatto bene la barba e non avesse indossato la tuta, avrebbe anche potuto vincere

Resterà inspiegabile il 18° degli svedesi Ark, solo in parte giustificabile col fatto che quelli che arrivano all’Eurofestival già famosi di solito ne escono malino (come a suo tempo capitò alle t. A. T. u. ). Avrebbe forse aiutato se il cantante non fosse rimasto a torso nudo, che non tutti se lo possono permettere.

La Francia finirà in un umiliante 22° posto, davvero non meritato

La Russia è seriamente intenzionata a vincere, e ci prova con tre fanciulle (Serebro) che sembrano delle Sugababes sovraeccitate. A me fanno senso.

SPETTACOLARE l’Ucraina. Qui un video da YouTube

Il Regno Unito evita (per poco) l’umiliazione degli ‘0 punti’ ma gli Scooch restano patetici e fanno un sacco 1997

Dopo un appassionante testa a testa al televoto tra Ucraina, Russia e Serbia, vince quest’ultima. E per fare i geopolitici, la Iugoslavia vinse nel 1989 e partecipò poi per l’ultima volta nel 1992, poco prima della catastrofe balcanica; con la vittoria della Serbia, il cerchio si è chiuso. Speriamo sia un buon segno.


(tizia serba che canta)

Pubblicato il 13/5/2007 alle 1.7 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web