Blog: http://cheremone.ilcannocchiale.it

il 2006 è stato l'anno in cui...

    Le Sugababes hanno perso un pezzo che hanno prontamente sostituito con un altro. Fatto questo, hanno pubblicato una raccolta (Overloaded - The singles collection) e la transfuga Mutya ha fatto un inutile duetto con George Michael (This is not real love), il quale ha avuto un anno mooolto interessante.

    I Bedouin Soundclash hanno ripubblicato When the night feels my song e ancora nessuno si è accorto che la canzone è un capolavoro.

    I Bon Jovi sono tornati, nell'indifferenza generale.

    Con la parziale eccezione di Simon Webbe, la carriera solista dei vari membri dei Blue è stata risibile.

    L'Inghilterra ha fatto una pessima figura all'Eurofestivalla Russia è stata meravigliosa e la Finlandia ha vinto. Nessuna traccia dell'Italia.

    I Pet Shop Boys hanno pubblicato il loro miglior album degli ultimi 10 anni e sono stati criminosamente ignorati.

    Le All Saints sono tornate e hanno causato una pseudo-polemica, cui solo Repubblica.it ha dato spazio.

    Jamelia ha campionato Personal Jesus dei Depeche Mode nella sua Beware of the dog e malgrado ciò non è stata nominata regina dell'universo.

    Morrissey ha fatto un concerto a Roma.

    Johnny Cash ha venduto più dischi da morto che da vivo.

    Michael Jackson ha ufficialmente smesso di vendere dischi.

    I My Chemical Romance hanno dimostrato che non c'è limite al nulla che avanza.

    Chris Martin dei Coldplay ha scritto una canzone (All good things) per Nelly Furtado e l'ha pure cantata con lei ma poi le case discografiche non si sono messe d'accordo e nessuno ha sentito il duetto. Da quanto scopro qui, inoltre, la canzone ha in qualche modo a che fare con gli Zero Assoluto.

    Gli U2 hanno pubblicato una raccolta dei loro 18 migliori singoli, che in alcuni dischi sono 19. E hanno completamente dimenticato di aver inciso Pop e Zooropa.

    I Take That sono tornati insieme senza Robbie Williams e hanno più successo ora di 12 anni fa.

    Robbie Williams ha fatto il miglior album della sua carriera e ha meno successo ora di 12 anni fa, anche se continua ad andare in giro nudo.

    Christina Aguilera si è convinta di essere una diva degli anni '20 e ha provato a rifare Beautiful senza riuscirci (Hurt).

    Paolo Nutini ha ammesso di non sapere una parola d'italiano.

    I Muse hanno affittato una petroliera per fare un film e hanno girato un western come video di Knights of Cydonia.

    I Killers hanno conquistato il mondo.

    I Red Hot Chili Peppers hanno fatto un altro disco, doppio.

    Gli Arctic Monkeys sono la dimostrazione dell'esistenza di Dio.

    Madonna ha adottato un bambino e si è fatta crocifiggere.

    Le Pussycat Dolls hanno dimostrato che il mondo si è involgarito.

    Abbiamo scoperto cosa ascolta chi non ha anima: James Blunt.

    Il mondo si è accorto degli Scissor Sisters e da allora non è più lo stesso.

    Il continuo successo di Shakira ha chiarito cosa la gente comune ritiene sinonimo di 'musica' e 'sesso'.

    Crazy degli Gnarls Barkley ha avuto decisamente più successo di quanto meritasse.

    Rihanna ha fatto S. O. S. e Unfaithful.

    La lingua inglese ha trovato un nuovo sinonimo per la parola 'sexy': 'Justin Timberlake'

    La canzone più bella è stata Chasing cars degli Snow Patrol.

    Fine.

Pubblicato il 1/1/2007 alle 18.34 nella rubrica Ciarts.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web