.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

2 aprile 2006
teenage life 5

    (quarto giorno) Si diceva appunto che in albergo oltre a noi c'erano anche classi di un'altra scuola romana... la cosa ha portato a un riprovevole rimescolamento delle dinamiche interpersonali, rimescolamento la cui conseguenza per me è stata appunto quella di essere svegliato di prima mattina da uno dei miei ggiovani, alquanto contrito e incupito. 
    Pare che durante la notte dei ggiovani dell'altra scuola (che, ahimé, avevo già visto impegnarsi nel bar della hall) abbiano ben pensato di far ubriacare alcune nostre fanciulle, per poi darsela a gambe ai primi segnali di malessere delle mie bimbe. 
    Al che il fanciullo in questione (esente dalla sbornia, a suo dire) avrebbe sfogato il suo istinto paterno deo gratias non sulla mascella dei tentatori ma sulla porta della stanza 206, lasciandovi traccia del suo pugno (la porta ha a sua volta lasciato schegge e taglietti nel fatal ceffone).     
    Seguono sgradevoli cose come telefonate in italia, conti da pagare e lacrime sincere, per cui è meglio andar oltre (pare che mi toccherà tra l'altro scrivere una relazione del viaggio per la Presidenza). 
    Già tutti abbondamente svegli, carichiamo il pullman coi bagagli (ovviamente dimentico in stanza gli alcolici sequestrati, con grande gioia, immagino, della prossima scuola in visita) e ci avviamo alla volta dell'Acropoli, inizio obbligato di ogni viaggio in Grecia (e infatti noi la visitiamo l'ultimo giorno). 
    Dopo contorte negoziazioni (pare che si debbano lasciare gli zainetti in un guardaroba), iniziamo la salita verso il teatro di Erode Attico  (informazione postmoderna della guida: Andrea Bocelli ha un contratto per ci canterà una volta all'anno per tutta la vita) e il Partenone (lavori in corso, per cui lo spettacolo è un po' inficiato da gru e ponteggi). 
    C'è un sacco di gente (pare che la domenica sia in assoluto il giorno meno adatto per visitare il sito) ma comunque vediamo tutto quello che c'è da vedere. 
    Scendiamo da un lato diverso da quello per cui siamo saliti, verso la vecchia agorà, così abbiamo anche l'occasione di vedere il tempio meglio conservato di tutta la Grecia, quello di Efesto che però tutti chiamano di Teseo (la cosa, sarò pedante, è andata così: Teseo non era un dio ma un eroe e quindi tecnicamente non poteva essere destinatario di un tempio ma siccome i bassorilievi del tempio di Efesto rappresentavano le sue gesta, il tempio stesso ha finito coll'essere legato al culto dell'eroe che ha soppiantato col tempo quello del dio). 
    Finita la visita, confluiamo in mezzo al mercato delle pulci e da lì nella Placa, dove lasciamo di nuovo liberi i ggiovani per il pranzo, dando appuntamento a Syntagma per andare a prendere l'aereo. 
    Io e una collega ci diamo a un tour gastronomico dell'area, mangiamo in maniera veramente invereconda e digeriamo il tutto con un sobrio caffé greco. Caricata la meglio ggioventù sul pullman, arriviamo all'areoporto tre ore prima del volo, per cui abbiamo il tempo di fare le seguenti cose: 1) giocare a pallone nell'Alitalia Lounge (anche se non voliamo Alitalia) 2) comprare quintali di Toblerone 3) importare illegalmente stecche di Marlboro Lights
    Il volo è tranquillo, casomai è Fiumicino che, come al solito, si rivela un'esperienza trascendentale, visto che aspettiamo i bagagli per 45 minuti. Riusciamo persino a trovare il bus dell'agenzia che verso le 2130 ci riporta sotto scuola... Fine (!!!)

PS
Il pullman che ci porta da Syntagma all'areoporto deve essere stato usato da altre scuole, per cui trovo un quaderno dimenticato a bordo da una studentessa francese di credo 14-15 anni. Beh, pare che i ggiovani d'oltralpe partano per la gita scolastica con un sacco di materiale su argomenti come Atouts et handicaps de la Grèce dans l'Union Europeenne, L'importance du mythe dans la Grèce antique, L'apparition des premiers philosphes, La naissance de l'histoire e L'héritage grec pour la culture occidentale. 
    Per spiegare al mondo perché il nostro sia un paese irrecuperabile, basti dire che per fare le fotocopie di tre (3!) cose per i nostri ggiovani ho dovuto supplicare in ginocchio la bidella....




permalink | inviato da il 2/4/2006 alle 11:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte