.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

31 luglio 2009
letteratura
if it's not love, then it's the bomb


Leggendo Meltdown di Mike Chinoy (un saggio sulla crisi nucleare nordcoreana degli ultimi anni – io ADORO la Corea del Nord) si può avere l'impressione che la diplomazia consista nel trovare differenze fra espressioni come 'peaceful coexistence' e 'exist peacefully together' (pare che Condoleeza Rice le trovi, a favore della seconda).

Oltre a questo, il libro racconta come, da timidi avvicinamenti tra Corea del Nord e Stati Uniti verso la fine della presidenza di Bill Clinton (dimostrati, ad esempio, dalla visita di Madeleine Albright a Pyongyang) si sia passati, grazie a felici trovate come l'inserire la Corea nell'arguto 'asse del male' (non che i comunicati nordcoreani in cui si definisce Dick Cheney 'un cane bastardo assetato di sangue' aiutassero, eh), sull'orlo della catastrofe, con gli esperimenti nucleari coreani dell'inizio 2006.

Una lettura istruttiva.

-> cheremone è anche su anobii, pare.
22 luglio 2009
letteratura
e noi abbiamo la lunezia, pare


I singoli stati degli USA hanno delle forme un po' insulse, direi. La loro storia, legata a cose come i meridiani e i paralleli, l'abolizione della schiavitù, curiose guerre franco-anglo-spagnole e simili, è raccontata nel fantastico How the states got their shapes di Mark Stein (se ne parlava qui), che spiega, ad esempio, perché esista una West Virginia ma non una East Virginia o quale sia l'etimologia di 'Texas'.
28 novembre 2008
cinema
chissà che direbbe tocqueville


Si dice spesso che gli Stati Uniti sono il paese dei grandi contrasti. Sa di luogo comune, ma uno finisce col crederci, quando scopre ad esempio che negli USA sono prodotte cose come They're coming to your town una specie di 'documentario' sulla lobby gay che sta conquistando il mondo e cose come Another gay movie, una specie di American pie gay, mooolto gay (la colonna sonora ospita Nancy Sinatra!).
18 luglio 2008
SOCIETA'
cose
Qui c’è un bell’articolo sul senso dell’umorismo di John McCain, di cui si parlava l’altro giorno.

Repubblica.it ha riscoperto Patsy Kensit, ma fa confusione e crede che ‘eighth wonder’ fosse il suo soprannome e non il nome del suo gruppo  (di cui si ricorderà, essenzialmente, I’m not scared, scritta dai Pet Shop Boys).

b16 è sempre in Australia, dove continua a incontrare specie esotiche: dopo i canguri, i vigili (e le conseguenze paiono, come dire, interessanti).

Sono uscite le nomination agli Emmys. L’elenco è sterminato. Diciamo solo che una cosa su John Adams (il secondo presidente degli USA) ha buone possibilità (Lost e Boston legal hanno 7 nominations, comunque).
14 luglio 2008
SOCIETA'
cose
I media italiani sono un po’ preoccupati, perché quest’anno non si riesce ancora a trovare il ‘giallo dell’estate’; l’omicidio-suicidio di Roma si è risolto troppo presto, la storia di Federica aveva buoni elementi per diventarlo (una località ‘esotica’, la classica brava ragazza di provincia che si fa le canne, un personaggio, El gordo, il cui soprannome pare uscito da Cent’anni di solitudine, e il cui nome, Victor, pare venire da una spy-story degli anni '40) ma anche qui si è giunti troppo presto all’epilogo. Che l’omicidio in villa sia quello giusto? Al Corriere ne sembrano convinti ed intervistano ‘l’hippie figlio dell’ex leader Ira’, qualsiasi cosa voglia dire.

Passando alla campagna elettorale negli USA, pare che se McCain fosse eletto sarà il più anziano presidente della storia (ha 72 anni); per sentirsi ggiovane, sta imparando ad andare su internet da solo.

Nel frattempo. il ministro della ‘pubblica’ (con la Moratti la dizione era diventata solo ‘istruzione’, con Fioroni era tornata ‘pubblica istruzione’, ora non si sa, anche se nel sito è rimasta tale) istruzione continua a proporre legge e ordine nelle scuole, prima col grembiule (non credo anche le superiori, malgrado repubblica.it colleghi la cosa alle fanciulle con l’ombelico al vento), ora col voto di condotta che farebbe media (troverei incantevole sapere come funzionerebbero in tal caso il corso di recupero e l’eventuale esame finale)
13 luglio 2008
SOCIETA'
cose
La campagna presidenziale negli USA è simpaticamente feconda di gaffes del buon John McCain: l’altro giorno ha detto di essere contento che gli iraniani fumano molto così muoiono prima, e recentemente un suo stretto collaboratore ha detto che gli americani sono dei ‘piagnoni’, motivo per cui lo manderà per punizione a fare l’ambasciatore in Bielorussia, il che non è carino per i bielorussi.

Dall’altra parte, Jesse Jackson ha detto a bassa voce delle volgarità su Barack Obama e ha chiesto scusa.

Al turpiloquio noi siamo abituati, quindi per qualche ora c’è mancato poco dichiarassimo guerra alla Spagna ma poi le cose si sono calmate.

Non a tutti è piaciuto The Tudors (che da noi hanno sottolineato ‘scandali a corte’, che sennò non si capiva cosa fosse); non sarà peggio di questi bambini francesi che fanno musica techno, comunque. O della paventata collaborazione tra Michael Jackson e i redivivi New Kids On The Block.

Andando sul personale, io non sono particolarmente 'vecchio' e, da precario, se cambio scuola non è per scelta. Tié.

Per finire, non so quanto l’idea di un album di remix di Johnny Cash sia apprezzabile.

20 giugno 2008
letteratura
e noi abbiamo bruno vespa


Di Joe Klein avevo già letto Primary colors, il suo romanzo ‘clintoniano’. Questo Politics lost è invece un saggio che ripercorre le campagne elettorali negli USA degli ultimi trent’anni e, malgrado il sottotitolo grillino (How Politicians Have Become Less Courageous and More Interested in Keeping Power Than in Doing What's Right), è un libro molto interessante; la sua critica alla sinistra americana ha inoltre molti tratti in comune con quanto dice il buon Ricolfi nel suo Perché siamo antipatici (ora in seconda edizione)
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte