.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

14 maggio 2009
musica
eurovision 2009 - 2
(post aggiornato in tempo reale!)

Eccoci alla seconda serata dell'Eurofestival, con l'ultima semifinale. Inutile dire che qui si tifa in maniera nevrastenica per la Norvegia e Alexander Rybak... L'altro ieri ho seguito la cosa sul canale del Montenegro (che ha perso), per cui oggi mi sono sintonizzato sul canale della Romania, che invece ha passato il turno. Al momento sul palco c'è uno strano spettacolo con degli orsi polari (la tv russa pare davvero insuperabile, visto anche quello che è successo con le Tatu martedì sera) e sotto qualcuno che suona (con una cosa che sembra un ukulele) vecchi successi dell'Eurofestival (sono l'unico a riconoscere Ding-A-Dong del 1975?). Per fortuna si comincia subito, con la melensa ballata della Croazia, seguita dall'Irlanda (sempre a rischio elimiazione, ma meno peggio dell'abberrazione dell'anno scorso).

Alle 21:26 arriva Alexander Rybak e credo ci si trovi di fronte ad uno dei momenti storici dell'Eurofestival: il fanciullo ha un'aria emozionatissima, canta piuttosto bene (solo a un certo punto si sente una voce un po' affannata), il balletto scorre liscio, la canzone (Fairytale) è p e r f e t t a. Se non vince, do fuoco all'ambasciata russa...

Alle 21.44 e 30 secondi le sviolinate della Slovenia sembrano oggettivamente i Rondò Veneziano...

oh oh... il passaggio dell'Ungheria dimostra che una performance imbarazzante può rovinare una canzone che non era malaccio, mentre quello dell'Azerbaijan rappresenta una minaccia per la mia Norvegia, per non parlare della Grecia che va oltre. La vedo tosta, tostissima...

Ok, mi sono distratto un po' e ora c'è l'ultimo paese della serata, l'Olanda, che gioca la carta 'ridicolaggine insulsa' sperando di passare il turno. Tra un po' i risultati (in 10 passeranno in finale), ma prima...

... un balletto folcloristico! Ma ecco i 10 finalisti: Azerbaijan (olé), Croazia, Ucraina, Lituania, Albania, Moldovia, Danimarca, Estonia, Norvegia (e ci mancherebbe altro!) e Grecia (l'ordine con cui vengono comunicati i finalisti è casuale, per cui è stato un vero tormento... )

(sabato la finale, cui partecipano di diritto Russia, Germania, Francia, Inghilterra e Spagna - queste due qiuest'anno sono particolarmente toste.. )
13 maggio 2009
musica
eurovision 2009 - 1
Con qualche ora di ritardo, ecco quello che è successo alla prima semifinale dell'Eurofestival, grazie alla fedele telecronaca della tv montenegrina, tanto per poter frequentare lingue poco note (dobro vece, tipo).

Come noto, l'edizione 2009 si tiene a Mosca (questo perché l'anno scorso ha vinto il meraviglioso Dima Bilan), il che implica che all'inizio raccontino una favola che non riesco ben a seguire.

Qui non è mica come Sanremo, per cui le chiacchiere sono poche e si parte subito col Montenegro (insignificante, nonché penalizzato dall'esibirsi per primo – prevedo eliminazione) e con una cosa della Repubblica Ceca che pare un po' questo e poi con il Belgio (un'indescrivibile parodia di Elvis Presley).

Temevo che questa prima serata fosse un po' moscetta (le cose migliori saranno giovedì) e infatti la  Bielorussia porta dei tizi che a me paiono i Dhamm (!) ma poi arriva la grandiosa Svezia (ma io ho un debole per l'opera lirica con base techno) e il tutto assume un senso.

Dopo la pubblicità, Andorra propone una girlband che suona la chitarra (anni luce distanti dal loro più grande momento di qualche anno fa) e soprattutto la Svizzera, che quest'anno mi piace molto (The heighest heights dei Lovebugs è un classico brano rock-pop – temo eliminazione, ma solo perché nessuno vota mai la Svizzera, spero comunque non facciano peggio di Paolo Meneguzzi l'anno scorso).

Molto attesa la canzone di Israele, in cui Noa duetta con una cantante palistenese su una canzone con testo, credo, ebraico/arabo e titolo in inglese (There must be another way). La cosa non mi piace granché, ma di questi tempi il gesto è meritorio e l'ensemble è comunque gradevole.

Verso la fine si esibiscono i finlandesi Waldo's People, la cui Lose control è la mia favorita per la serata e che dovrebbe facilmente accedere alla finale, anche se hanno quasi dato fuoco al palco; chiudono le esibizioni i Regina (Bosnia-Herzegovina) con Bistra Voda, per me tra i migliori. Dovessi fare una mia classifica, direi 1. Finlandia, 2. Svizzera, 3. Bosnia-Herzegovina e 4. Svezia...

Lo scopo della serata è individuare (tramite televoto e, in parte, giuria) 10 paesi che accedano alla finale di sabato, per cui, dopo 15 minuti di votazioni e una cosa che sembra una parata militare (sul palco c'è un caccia bombardiere, giuro) in cui, all'improvviso, appaiono le redivive Tatu per cantare Not gonna get us assieme al coro dell'Armata Rossa (decisamente un momento di grande televisione),  si scopre che passano alla finale Turchia, Svezia (olé!), Israele, Portogallo, Malta, Finlandia (doppio olé,), Bosnia-Herzegovina (triplo olé!), Romania, Armenia e Islanda...

(giovedì la seconda semifinale!)
22 dicembre 2007
musica
tutti più buoni, no?
Come ai tempi dei Blue con Elton John, una delle boyband più trash della storia (gli US5) si affianca a un cantante un po’ attempato (la canzone stavolta è Too much heaven dei Bee Gees, e l'attempato è uno di quest'ultimi, Robin Gibb).

Qui il video, da cui mi pare che uno che prima era biondo e liscio ora ha i capelli neri e ricci.

Ma è Natale, per cui sarò buono e non dirò niente.

(vabbé, dirò che sta circolando una foto delle Tatu un po' 'discutibile')
4 novembre 2005
metanichilismo del nulla

(post cogestito)

    In preda a un sacco di cose da fare (e con la testa qui) e pure impegnato in una elevatissima discussione con jsp sullo stupido messenger, provo a seguire gli MTV Europe Awards da Lisbona (sull'mtv teutonica, che fa più figo, anche se è sfasata di qualche minuto, credo - alle 21.05 sono ancora nel pre-show), pur consapevole che celebrino solo se stessi e null'altro.


    Ma la cosa inizia con Madonna che canta Hung up e che balla (la coreografia, ahimé, è la stessa del video): lei è sempre meravigliosa ma l'esibizione non mi esalta (io le do 7, jsp 7--. 10+ per il culo, dice).


    Ora c'è Anastacia (media del voto mio e di jsp sul suo look: 6+) che annuncia il premio per il miglior album che vai Green Day (poteva andare peggio, visto che in lizza c'era pure 50Cent). 
   

    Le Sugababes (media look: tra il 6 e il 7) danno il premio per il miglior pop ai Black Eyed Peas
   

    Al che, arrivano i Coldplay che cantano Talk, cosa che dà senso alla serata, ma jsp annuncia di odiare Chris Martin (per me è carino-carino, per lui è supponente-supponente); siamo comunque d'accordo su due obiettivi a breve termine per lui: cambiare vestito ogni tanto e sbiancarsi i denti. 
   

    Durante la pubblicità si medita di colpire con un ferro da stiro chi critica Madonna, dicendo che è brava a far nulla (eresia! eresia!).
   

    Si intravvede Sean Paul (che piace a jsp, consapevole che non gli dovrebbe piacere, però) e poi il premio per il miglior hip-hop finisce a Snoop Dogg.


    Dopo una stacchetto comico (?), ci sono le disarmantemente volgari Pussycat Dolls che cantano la solita Don't cha con una fastidiosa coda pseudo-techno. 


    Due calciatori a me ignoti consegnano il premio per il miglior rock ai Green Day (secondo premio della serata) e jsp va a mangiare, mentre i Gorillaz sono sul palco di Lisbona a cantare  Feels good inc. (cosa un po' surreale, visto che NON SONO REALI). 
   

    Mi rendo conto che neanche MTV è reale con il suo momento demagogico-populista del pubblico che fischia al nome di George Bush e arriva il premio per la musica alternativa (alternativa a che? A emtivì?) va ai System Of A Down (ormai una multinazionale dell'alternativo) che ci spiegano che 'la civiltà è un totale fallimento'.


    Intravvedo Craig David e Alicia Keys che vince qualcosa, seguita dai Green Day che cantano Holiday


    JSP torna dalla pasta in tempo per Nelly Furtado e Shaggy e il premio per il miglior video (Believe dei Chemical Brothers - noi tifavamo per Keine lust dei Rammstein).


    John Legend presenta il premio per la miglior donna a Shakira ('genuina', secondo jsp).    


  L'incubo di serata si interrompe grazie all'arrivo di Robbie Williams che NON canta la meravigliosa Sin sin sin ma Tripping.


    Intanto, nel mondo reale, è arrivato dimanche


    Torna Madonna (estasi! estasi!) che zittisce la folla in delirio e annuncia il premio 'rigore etico' della serata a Bob Geldof


    Arrivano le tATu (qui si apprezza il nuovo taglio di capelli della mora) che danno il premio come miglior uomo a RW


    Poi il premio per il miglior debutto va a James Blunt, cosa che dimostra la totale inadequatezza di questa premiazione. 


    Un po' di volgarità da parte del presentatore e arriva Alison dei Goldfrapp (finirà mai la serata?) che consegna il premio come miglior canzone ai Coldplay per Speed of sound (meritoriamente, mi sento di aggiungere). 


    E' il momento del premio nazionale e, siccome sono su mtv.de, scopro con piacere la vittoria dei Rammstein come migliori artisti tedeschi (così non mi tocca vedere i Negramano), seguiti dai Gorillaz (in carne ed ossa! Senza Damon!) che vincono come miglior gruppo. 
   


E dopo una rumorosissima esibizione dei System Of A Down il tutto finisce. Finalmente.

26 settembre 2005
musica
coming up

Adesso, oltre agli Abba, pare che nel nuovo album (qui la tracklisting) Madonna campioni anche Future Love Paradise di Seal


Nel frattempo, debutto solista per Andy Bell degli Erasure (Crazy) e nuovi singoli per i Basement Jaxx (Do your thing), i Liberty X (Song 4 lovers), Mario (Boom), Missy Elliott (Teary eyed), Ms. Dynamite (Judgement day), i Simple Plan (Untitled) e gli X-Press 2 (Give it). 


Sono particolarmente esaltato dall'edizione a 7" di Waiting for the sirens' call dei New Order che pare elegantissima e dalle tATu (All about us, qui il video non censurato), mentre resto indifferente di fronte al nuovo singolo delle Sugababes (Push the button) e preoccupato dal ritorno dei Nickelback (Photograph). 


Quanto agli album, rumorosa antologia per gli Anthrax (No hit wonders: best of), solito turpiloquio per i Bloodhound Gang (Hefty fine), immersione negli anni '80 con la raccolta Original remixes degli Human League, consueta e scontata formula per Sean Paul (The trinity) e i Corrs


Su ben altri livelli Soul classics di Mica Paris e soprattutto Catching tales di Jamie Cullum, che non mi perdonerà mai per essere andato al cinema anziché da lui alla Casa del Jazz di Roma. 

sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte