.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

9 febbraio 2010
letteratura
e bush sembra l'unico serio


Race of a lifetime (titolo inglese, negli USA si chiama Game Change) è probabilmente il libro definitivo sulle elezioni del 2008, ma potrebbe anche darsi, visto che le dichiarazioni raccolte sono in forma anonima, che sia tutto inventato.

In tal caso, è divertente vedere come John McCain sia un incosciente, John Edwards un essere ignobile, la moglie non l'eroina che si crede, Barack Obama una specie di dio in terra, Bill Clinton una mina vagante, Hillary Clinton una sorta di Medea pronta a tutto - davvero a tutto - pur di vincere, Joe Biden un tontolone e Sarah Palin una pazza per la quale dalle parti repubblicane si meditava davvero di chiamare uno psichiatra.

Nel caso sia tutto vero, viene da piangere.

E' comunque una lettura gradevolissima ed è pure scritto bene, non fosse per l'ignobile tendenza a creare neologismi tipo Hillaryland o McCainworld...
18 gennaio 2010
letteratura
tra idraulici e soccer moms


A un annetto abbondante dalla elezione di Barack Obama alla presidenza degli Stati Uniti, stanno cominciando a uscire un po' di libri sulla campagna elettorale (tipo questo, di prossima lettura). Il primo che ho letto è questo The audacity to win di David Plouffe, il capetto della campagna di Obama. E' una lettura interessante, perché è interessante rivedere i vari eventi della campagna (l'Iowa, le lacrime di Hillary, la scelta di Joe Biden, l'esordio di Sarah Palin, la disastrosa campagna di McCain, gli scandali veri e quelli presunti) dagli occhi di chi ci stava dentro. E' anche interessante vedere che quello che domina i vari DrudgeReport, FoxNews e simili conta poco, ma proprio poco.

Almeno spero.
23 giugno 2009
televisione
24 101


Oltre alla mia nuova maglietta della CTU, mi è arrivato anche Reading 24 – TV againts the clock, una raccolta di saggi sulla serie televisiva (se ne parlava qui). In tutto sono una quindicina di interventi, divisi in tre parti: prima si parla delle novità strutturali della serie (il predominio della struttura sulla trama, la ripartizione dello schermo eccetera – cose carine, ma un po' tecniche), nella seconda parte si parla delle questioni etiche e legali sollevate dai comportamenti non sempere specchiati di Jack Bauer, mentre nella terza si affronta il tema dei ruoli di genere nel telefilm (e sì, anche in una prospettiva  post-femminista, Kim Bauer resta un'oca).

In mezzo a tutto questo, ho anche scoperto un 'cameo' di John McCain (!), il candidato repubblicano alla casa bianca. Sta qua sotto, in alto a sinistra: 
5 novembre 2008
waiting 3 - it's over
Oh No. Mi son abbioccato per risvegliarmi nel mezzo del discorso di McCain, che ha accettato la sconfitta. Barack Obama sarà il 44° presidente degli USA.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. john mccain barack obama

permalink | inviato da cheremone il 5/11/2008 alle 5:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
5 novembre 2008
politica estera
waiting 2
Oh oh. McCain è in vantaggio in Indiana (dello 0.4% dei voti) (ma Obama ha vinto il Vermont).

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. john mccain indiana vermont barack obama

permalink | inviato da cheremone il 5/11/2008 alle 1:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
5 novembre 2008
politica estera
waiting
In Kentucky è in testa McCain, come prevedibile. In Indiana, leggerissimo vantaggio di Obama (ma solo il 2% dei voti scrutinati). Pare che sia uno stato destrorso: se Obama vince pure qua, è fatta, dicono.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. john mccain barack obama kentucky indiana 2%

permalink | inviato da cheremone il 5/11/2008 alle 0:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
4 novembre 2008
politica estera
altro che exit poll...
Ci sono un paio di paeselli (115 abitanti in tutto) in New Hampshire, dove, dal 1948, si vota e si scrutina alle 00.01 del giorno delle elezioni.

Beh, Ron Paul ha avuto 2 voti, mentre Barack Obama ha vinto su John McCain, 32 a 16.
2 novembre 2008
SOCIETA'
cose
Su quanto successo mercoledì a piazza Navona, questa mi pare la sintesi migliore. Da leggere anche questo. E domani, finalmente, torno a scuola.

E dov'è il Ministro Gelmini?

John McCain è andato al Saturday Night Live. Qua i filmati. E qui c'è tutta la campagna elettorale in poco più di un minuto. Si vota martedì.

Cominciano ad affiorare dei remix di Human dei Killers. Qui quello di Armin Van Buuren.
21 ottobre 2008
politica estera
hope
In un mondo che sta andando a rotoli (mentre le prospettive su una cosa chiamata 'scuola' si fanno sempre più cupe), ci sono piccole cose che dimostrano che la 'gente' è meglio di quanto pare.

Tre farneticanti supporter di McCain accusato Obama di essere musulmano e parlano male dell'Islam in genere. Dei musulmani, anche loro sostenitori di McCain, gentilmente, li allontanano. Il video sta qua.
10 ottobre 2008
SOCIETA'
cose
Il secondo dibattito presidenziale. In un minuto.

Una grandiosa cosa su un analgesico.

Su eBay si può comprare il bus a due piani delle Spice Girls.

Il 14 ottobre arriveranno gli UFO. E i nuovi portatili della Apple.
8 ottobre 2008
SOCIETA'
cose
C'è stato il secondo dibattito tra Barack Obama e John McCain. Lo si può vedere qui, mentre qui ci sono i tre secondi in cui McCain ha definito Obama, poco elegantemente, 'quello lì'.

L'inizio della fine dela scuola pubblica è iniziato (prima o poi scriverò un commento sul decreto). Noi a scuola pare faremo un presidio permanente. Ulysses, intanto, dice cose che, in un paese normale, sarebbero ovvie banalità.

A proposito di scuola, fa sempre piacere leggere Galatea.

Repubblica.it continua la sua campagna per il premio Nobel a Bob Dylan, iniziata 12 anni fa.

La cosa dei Pet Shop Boys che hanno scritto una canzone per le Girls Aloud è confermata.
29 settembre 2008
politica estera
anch'io ho un braccialetto
In attesa di quello tra Joe Biden e Sarah Palin (per prepararsi conviene guardare questo) del 2 notte, qui, condensato in un minuto, il primo dibattito Obama-McCain.
6 settembre 2008
SOCIETA'
cose
Per motivi a me ignoti, La stampa tira in ballo la parola 'unicorno' per parlare di uno stambecco che ha la particolarità di essere bianco, mentre ha, regolarmente, due corna. E non dico niente dell'insulso titolo dell'articolo.

Tornando alla convention repubblicana, è possibile che non sia venuto in mente a nessuno di dire a quel cafone di Levi (il fidanzato di Bristol, almeno lui ha un nome normale) che starsene tutto il tempo a masticare una gomma non è proprio una cosa elegantissima?

John McCain è rimasto molto colpito dal fatto che Sarah Palin abbia venduto su eBay l'aereo che il vecchio governatore si era comprato e che ne abbia tratto un profitto per le casse pubbliche. Beh, l'aereo fu davvero messo in vendita su eBay ma non se lo comprò nessuno, e fu poi venduto, tramite altri canali, a 600mila dollari in meno del prezzo originale.

Ancora su McCain, qui c'è una fantastica cosa sul suo discorso di giovedì: a che punto vi siete addormentati?

Confuso articolo del corriere, da   cui parrebbe che la nuova serie de I Griffin sarà diffusa su 'internet'. Ovviamente non è così, si tratta di un'altra serie dello stesso creatore, tanto per chiarire
29 agosto 2008
SOCIETA'
cose
Il Liechtenstein è l’ultimo paese in Europa ad avere un suo canale televisivo.

malvino è uno dei pochi a porsi una ragionevole domanda sul ‘caso Alitalia’.

Oh no, ritorna
la ‘polemica’ sull’inno.

Qualcuni spieghi a
corriere.it, che per giorni titolava ‘McCain ha scelto Romney’, che ‘McCain non ha scelto Romney’.

ps
Spieghiamogli anche che, contriaramente a quanto c'è scritto in prima pagina, la candidata non è 'ultracattolica'. Al massimo, sarà 'ultraprotestante'.

pps
E diciamogli che non è 'senatrice' dell'Alaska (come scritto oggi sempre in home page), ma 'governatrice', casomai.
22 agosto 2008
SOCIETA'
cose
Pare che John McCain non sappia quante case possieda (almeno sette, sembra).

Dall’altra parte, possiamo essere sicuri che Obama sia nato negli Stati Uniti.

E’ ‘ironico’ che la canzone della Georgia all’Eurofestival si chiamasse Peace will come, no? Intanto l’Estonia minaccia di boicottare l’edizione 2009, che sarà a Mosca.

Il governo cinese ha bloccato iTunes, per via di un album pro Tibet, e non perché ci partecipa Sting.

Per finire, nel caso, aveste dei dubbi, qui c’è la prova che Britney Spears non sa cantare.
18 agosto 2008
SOCIETA'
cose
Qui c’è un farneticante editoriale di Zucconi sul forum Obama/McCain di sabato sera; su un sito serio, invece, spiegano perché è stato interessante.

Domani iniziano i test per farsi assumere dalla Dharma. Sì, quella di Lost.

Visto che siamo in tempo di Olimpiadi, qui c’è una delle cose più terribili che abbia mai visto (senza ricordare che la canzone è scritta da Toto Cutugno):

6 agosto 2008
politica estera
if they don't give me proper credits
Non avrei mai pensato di usare le parole ‘Paris Hilton’ e ‘intelligente’ nella stessa frase, ma qui c’è la risposta della fanciulla alla pubblicità anti-Obama in cui McCain la tirava in ballo:
See more Paris Hilton videos at Funny or Die

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. paris hilton barack obama john mccain

permalink | inviato da cheremone il 6/8/2008 alle 9:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
2 agosto 2008
SOCIETA'
cose
Puntuale come il dibattito sulle 'case chiuse', c'è un editoriale su quanto sia inutile l'esame di stato alla fine delle superiori; tra i tanti motivi addotti, Salvati dice anche che 'tutti sanno' che Presidente e professori esterni normalmente provengono da scuole vicine a quella in cui si svolge l'esame, e dunque da contesti socio- culturali analoghi. Ciò è falso, visto che chi insegna in una scuola x non può, di norma, essere commissario esterno nello stesso distretto scolastico. Sarebbe carino che le critiche (anche condivisibili, eh) avessero fondamento, no? E' meglio (malgrado il titolo) quest'altro editoriale, di Scurati.

Pare ci sia lo 0.48% di possibilità che tra Obama e McCain finisca pari (non 'pari', proprio pari, 269 voti elettorali a 269).

I Killers hanno cominciato a cantare in giro nuove canzoni, come questa.

Ci sono due video per Viva la vida dei Coldplay; il più bello è questo, in cui rifanno Enjoy the silence dei Depeche Mode.
26 luglio 2008
SOCIETA'
cose
Mentre Obama se ne andava in giro per l’Europa, McCain ha incontrato il Dalai Lama e ha pensato ad un piano segreto per catturare Bin Laden.

L’altro giorno pensavo che in fondo McCain potesse non essere così terribile, poi ho visto sul suo sito quello che pensa sul II emendamento alla Costituzione, quello sul possesso delle armi. Raggelante.

Il nuovo album dei Metallica incombe su di noi. E contiene The unforgiven III, pare.

Qualcuno dovrebbe, infine, spiegare a Riotta che il tg1 non dovrebbe essere ‘il meglio di YouTube’, come sta tragicamente diventando.
18 luglio 2008
SOCIETA'
cose
Qui c’è un bell’articolo sul senso dell’umorismo di John McCain, di cui si parlava l’altro giorno.

Repubblica.it ha riscoperto Patsy Kensit, ma fa confusione e crede che ‘eighth wonder’ fosse il suo soprannome e non il nome del suo gruppo  (di cui si ricorderà, essenzialmente, I’m not scared, scritta dai Pet Shop Boys).

b16 è sempre in Australia, dove continua a incontrare specie esotiche: dopo i canguri, i vigili (e le conseguenze paiono, come dire, interessanti).

Sono uscite le nomination agli Emmys. L’elenco è sterminato. Diciamo solo che una cosa su John Adams (il secondo presidente degli USA) ha buone possibilità (Lost e Boston legal hanno 7 nominations, comunque).
16 luglio 2008
SOCIETA'
cose
La sola idea che Mitt Romney potrebbe davvero essere il candidato alla vicepresidenza di McCain mi fa paura.

Pare ci sia una pubblicità della Tim (questa) che, er, ‘rispolvera un concetto della sessualità tipico degli anni ‘70’. Invece nel 1983 Alessandra Mussolini proponeva ‘un concetto della sessualità tipico degli anni ‘80’, immagino.

C’è una nuova boyband; un po’ troppo simili ai Westlife, mi pare.

b16 è in Australia, paese famoso per i canguri e i koala, per cui gli hanno fatto vedere canguri e koala (e un serpente).
14 luglio 2008
SOCIETA'
cose
I media italiani sono un po’ preoccupati, perché quest’anno non si riesce ancora a trovare il ‘giallo dell’estate’; l’omicidio-suicidio di Roma si è risolto troppo presto, la storia di Federica aveva buoni elementi per diventarlo (una località ‘esotica’, la classica brava ragazza di provincia che si fa le canne, un personaggio, El gordo, il cui soprannome pare uscito da Cent’anni di solitudine, e il cui nome, Victor, pare venire da una spy-story degli anni '40) ma anche qui si è giunti troppo presto all’epilogo. Che l’omicidio in villa sia quello giusto? Al Corriere ne sembrano convinti ed intervistano ‘l’hippie figlio dell’ex leader Ira’, qualsiasi cosa voglia dire.

Passando alla campagna elettorale negli USA, pare che se McCain fosse eletto sarà il più anziano presidente della storia (ha 72 anni); per sentirsi ggiovane, sta imparando ad andare su internet da solo.

Nel frattempo. il ministro della ‘pubblica’ (con la Moratti la dizione era diventata solo ‘istruzione’, con Fioroni era tornata ‘pubblica istruzione’, ora non si sa, anche se nel sito è rimasta tale) istruzione continua a proporre legge e ordine nelle scuole, prima col grembiule (non credo anche le superiori, malgrado repubblica.it colleghi la cosa alle fanciulle con l’ombelico al vento), ora col voto di condotta che farebbe media (troverei incantevole sapere come funzionerebbero in tal caso il corso di recupero e l’eventuale esame finale)
13 luglio 2008
SOCIETA'
cose
La campagna presidenziale negli USA è simpaticamente feconda di gaffes del buon John McCain: l’altro giorno ha detto di essere contento che gli iraniani fumano molto così muoiono prima, e recentemente un suo stretto collaboratore ha detto che gli americani sono dei ‘piagnoni’, motivo per cui lo manderà per punizione a fare l’ambasciatore in Bielorussia, il che non è carino per i bielorussi.

Dall’altra parte, Jesse Jackson ha detto a bassa voce delle volgarità su Barack Obama e ha chiesto scusa.

Al turpiloquio noi siamo abituati, quindi per qualche ora c’è mancato poco dichiarassimo guerra alla Spagna ma poi le cose si sono calmate.

Non a tutti è piaciuto The Tudors (che da noi hanno sottolineato ‘scandali a corte’, che sennò non si capiva cosa fosse); non sarà peggio di questi bambini francesi che fanno musica techno, comunque. O della paventata collaborazione tra Michael Jackson e i redivivi New Kids On The Block.

Andando sul personale, io non sono particolarmente 'vecchio' e, da precario, se cambio scuola non è per scelta. Tié.

Per finire, non so quanto l’idea di un album di remix di Johnny Cash sia apprezzabile.

sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte