.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

21 dicembre 2010
musica
vers l'horizon funeste

L'idea che l'ottavo album della sempre meravigliosa Mylène Farmer non fosse scritto, come al solito, con Laurent Boutonnat era un po' inquietante.

Ora che è arrivato, si scopre che Bleu Noir ha ben sette canzoni scritte con Moby (forse troppe?), due scritte con RedOne (tra cui il primo singolo, Oui mais... non) e due prodotte dagli Archive (tra cui il nuovo singolo, Leila, dedicato non alla principessa di Guerre Stellari, pare, ma ad un'esule iraniana) ed uno ha paura che sia come Hard Candy fu per Madonna, cioè l'un po' risibile tentativo di un'ottuagenaria di farsi produrre dai produttori del momento (forse Moby no, diciamo).

Solo che Mylène non ha niente da imparare da Lady Gaga (il video della vecchia Je t'aime mélancolie resta epocale) e là dove Hard Candy falliva, Bleu noir si riscatta, risultando un disco splendidamente coerente e coerentemente splendido. Merveilleux.
30 marzo 2010
musica
this is where I long to be

Credo che stia diventando un'abitudine, dopo un album di Madonna, un cd/dvd del rispettivo tour. Dopo Confessions on a dancefloor ora tocca a Hard Candy, visto che è appena uscito questo Sticky & sweet tour. Mentre il dvd riporta tutta la data di Buenos Aires, il cd si limita a 13 tracce (non si sa bene perché, visto che c'è spazio per un'altra quindicina di minuti), omettendo la spettacolare versione di Don't cry for me Argentina in favore di cose sacrificabili, tipo She's not me. In compenso, c'è la nuova versione che trasforma La isla bonita in una cosa balcanico-gitana e che vale da sola mezza carriera di Lady GaGa:

22 novembre 2008
musica
coming up
Madonna; Miles away: e finalmente esce come singolo la più bella canzone di Hard candy. Ah, pare che per le spese del divorzio Madonna abbia bisogno di contanti e infatti si è messa a fare una pubblicità per Luis Vuitton.
 
T. I. feat. Rihanna; Live your life: una cosa che campiona Dragostea din tei degli O-Zone non poteva, ovviamente, lasciarmi indifferente. Peccato, perché poteva venire meglio.

Coldplay; Prospekts march: continua la fase di iperattività dei Coldplay, con un nuovo ep che comprende, tra le altre cose, la versione di Lost con Jay-z un remix di Lovers in Japan e qualche inedito.

The Killers; Day & age: terzo album dei Killers. A me pare epico, ma sono solo al terzo ascolto.
12 luglio 2008
musica
coming up
Mamma Mia! – The Movie Soundtrack; scopro qui che il film esce in italia il 3 ottobre, ma intanto c’è la colonna sonora. Notevolissima anche solo per Meryl Streep che canta The winner takes it all.

The Cure; Sleep When I’m Dead: ormai mancano due mesi all’uscita dell’album, ed ecco qua il terzo singolo che lo anticipa. Piuttosto ‘dark’, questa volta. Lo si può sentire sul sito ufficiale.

Madonna; Give it 2 me: per il secondo singolo da Hard Candy, Madonna ha scelto la collaborazione con Pharrell, che mi sembra meglio di 4 minutes (ma il brano migliore del disco resta Miles  away, eh).
31 maggio 2008
musica
coming up
Johnny Flynn; A larum: fanciullo londinese che fa, orrore orrore, tipo country. Eppure questo suo primo album si lascia ascoltare molto piacevolmente.

Scooter; Jumping all over the world; per motivi a me ignoti, questi teutonici urlatori hanno recentemente spodestato Hard candy di Madonna dalla vetta della classifica inglese. In questo nuovo singolo campionano, senza un perché, la vecchia A glass of champagne dei Sailor. Da segnalare che nell’album rifanno anche Neverending story di Limahl...

Radiohead; The best of: la EMI pubblica un’antologia (in edizione singola e doppia) del materiale di cui ha i diritti, mentre i Radiohead se ne lamentano (ma ho come il sospetto che ne accetteranno i proventi). Consigliata a chi ritiene Kid a un filino ‘ostico’.

Eddie Cochran; The very best of: inizio aneddoto personale - da piccolo, ascoltavo Radio Deejay e ogni tanto c’era il giochino di indovinare la canzone che passava. Riconobbi C’mon everybody di Eddie Cochran, chiamai e vinsi una tuta (!) - fine aneddoto. Per chi non è interessato all’aneddotica, questa raccolta contiene il rock’n’roll come dovrebbe essere ed è stato (1953-1960, più o meno).
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte