.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

29 marzo 2011
musica
let him entertain you

Le aspettative, ovviamente, erano alte. Nell'estate del 1995 Robbie Williams lasciò i Take That, si tinse i capelli di biondo e sparì nel nulla. L'anno dopo ritornò con una cover di Freedom di George Michael, azzeccata come scelta riguardo al testo, per quanto non aggiungesse nulla all'originale - ed era pure un po' ingrassato ("the fat dancer from Take That", pare dicesse uno degli Oasis, sempre carino).

Il suo primo album (sine Freedom, evidentemente non rappresentativa), Life thru a lens, uscì invece nel 1997, preceduto da due singoli, la didascalica Old before I die e la prima collaborazione con Guy Chambers, Lazy days, che a me piaceva ma che non sfondò più di tanto (peggio fece il singolo successivo, South of the border - meritatamente, 'sta volta).

L'album manco entrò nella top ten inglese.

Come ultima spiaggia, uscì un ennesimo singolo, Angels, l'album arrivò al #1 e per un decennio si smise di dire "the fat dancer from Take That".

Peccato che questa riedizione non ospiti due brani d'epoca, la cover di I wouldn't normally do this kind of things dei Pet Shop Boys e la versione trash-metal di Back for good.

Per il resto, the ego has landed.
24 marzo 2011
musica
so write another ballad

E pure Robbie Williams, senza festeggiare i 40 anni di carriera (sono circa la metà), è entrato nel tunnel delle ri-edizioni e sono appunto stati ripubblicati tutti i suoi album solisti (tranne il più recente, Reality killed the video star) con annesso dvd (ma, ahimé, niente rarità d'epoca)

Ho deciso di cominciare il riascolto a partire da Rudebox, l'ultimo della serie, perché è il disco più discusso, qualcosa in mezzo tra una ciofeca senza precedenti ed il suo lavoro più ambizioso.

I più saranno rimasti infastiditi dall'assenza di una Angels parte 2 o anche di una nuova Feel, nonché dal mancato realizzarsi di un secondo disco di cover (sul modello del fortunato Swing when you're winning) ma Rudebox resta, secondo me, il disco più genuino di Robbie, quello in cui faceva i conti col suo passato (The 80's e The 90's restano due brani essenziali), ritrovava canzoni/artisti della sua formazione (c'è Louise degli Human League e la splendida She's Madonna, scritta coi Pet Shop Boys), scopriva Mark Ronson prima degli altri (Lovelight) e sperimentava (ok, Rudebox, la canzone, proprio non funziona). In più. il dvd contiene dei cortometraggi di giovani registi indipendenti che è riduttivo chiamare "video".

Listen without prejudice vol. II, insomma.

13 marzo 2011
musica
true vs gold
Comic Relief è una cosa annuale di beneficienza inglese, cui si collegano ogni anno singoli più o meno ufficiali. Quest'anno è stata l'occasione per tirare fuori dal congelatore George Michael che ha annunciato una cover di una delle più grandi canzoni mai scritte. La sua versione di True Faith è, va detto, diversa dall'originale e sono ancora indeciso se sia una ciofeca o puro genio.

Non va invece sospeso il giudizio sul singolo ufficiale di Comic Relief, Gold forever dei Wanted, che rischia di passare alla storia come la più profonda canzone nella storia delle boyband, con frasi come "we'll never be as bright as we are now" o "when the innocence is dead and gone / these will be the times we'll look back on" - peccato solo per "butterflies, butterflies / we we are meant to fly" che era evitabile:


2 febbraio 2011
musica
every little angry schoolgirl's pride and joy

Nel 1987 in Inghilterra c'era Margaret Thatcher, negli Stati Uniti Ronald Reagan, a Berlino il muro cominciava a scricchiolare e George Michael aveva da un anno posto fine agli Wham (col punto esclamativo), intenzionato a fare l'adulto (aveva già fatto un paio di singoli, come la perfetta Careless whisper e la più discutibile A different corner, che non aveva né capo né coda), per quanto avesse solo 24 anni.

Il frutto di questa maturità fu Faith, un disco che avrebbe alla fine venduto più di 20 milioni di copie, oggi ripubblicato (con rarità e dvd). Di quest'album restano cose immacolate, come One more try o Kissing a fool, altre che sono invecchiate meno bene, come Monkey o la 'scandalosa' I want your sex, che dimostra le conseguenze di un eccessivo ascolto di Prince su una giovane mente. In ogni caso, come disse lo stesso George a suo tempo, superbamente ma sinceramente, se di quest'album non vi piace niente, allora non vi piace la musica pop. Quod erat demonstrandum.
23 dicembre 2009
musica
I'm george michael, I get out of the car
Dopo la grandiosa versione letterale di Total eclipse of the heart di Bonnie Tyler (emo kid is throwing slow-mo dove at my face!), qualcuno ha avuto il tocco di genio di rileggere Last christmas degli Wham...
21 luglio 2008
musica
coming up
The Ting Tings; Shut up and let me go: temo abbiano valicato la linea tra ‘interessante’ e ‘insopportabile’. Peccato.

Aretha Franklin
; Jewels in the crown - All star duets with the queen of soul: è in pratica una raccolta di duetti, in gran parte già pubblicati (il duetto con George Michael!!!). Tra le altre cose, una versione di Nessun dorma, come dire, ‘imbarazzante’.

Mylene Farmer: Degeneration: siamo dalle parti del capolavoro. Il video poi è, letteralmente, un’orgia. Magnifique.
28 giugno 2008
musica
coming up
Busta Rhymes & Linkin Park; We made it: non so se sia carino parlarne male senza aver sentito la canzone. Ok, la sento. Sentita, è invereconda ed insopportabile.

Estelle
; No substitute love: nuovo singolo per la fanciulla inglese, pesantemente basato su Faith di George Michael, che riprende anche nel video.

Ladyhawke; Paris is burning: la cosa migliore prodotta dall’Australia dai tempi di Kylie Minogue. Se ne parla qua.
29 marzo 2008
coming up
Dusty Springfield; Gold: una bella antologia doppia, tanto per ricordarci che Duffy non ha inventato niente.

The Gossip; Live in Liverpool: disco un po’ inutile, considerato che in pratica hanno fatto una sola grande canzone. PERO’ qui c’è la loro versione di Careless whisper di George Michael...

Moby; Last night: il primo singolo Disco lies fa ben sperare, ora arriva l’album...

R. E. M. ; Accelerate: c’è tutto un dibattito su quest’album, se sia una ciofeca o un capolavoro.

Mariah Carey; Touch my body: non riesco a spiegarmi perché nel video ci sia un unicorno. La canzone, poi, pare la colonna sonora di un film porno. Ah, questa tizia bulgara pare più umana dell’originale:


2 ottobre 2007
musica
compilazione


Siccome sono quarant’anni dalla prima trasmissione di Radio 1 della BBC, oggi mi è arrivata una compilation nella quale 40 artisti ‘di oggi’ rifanno 40 canzoni ‘di ieri’, esattamente una per anno (con qualche forzatura: ad esempio, Crazy for you di Madonna non è del 1991 ma fu solo ripubblicata in quell’anno e spero che la versione più familiare di Father and son di Cat Stevens non sia quella del 2005 con Ronan Keating). Tralasciando la ripresa di You’re sexy thing da parte degli Stereophonics (che non è venuta molto bene), ci sono un sacco di cose interessanti:

Mutya Buena rifà elegantemente Fast car di Tracy Chapman

I Groove Armada si dedicano a Crazy for you di Madonna e la cosa viene un po’, come dire, diversa


T
oxic di Britney Spears rifatta dagli Hard-Fi è a metà strada tra una parodia e un classico del III millennio


Fa piacere vedere che i Franz Ferdinand sono vivi e vegeti e rifanno Sound and vision di David Bowie


Calvin Harris che rifà Stillness in time di Jamiroquai pare Jamiroquai che rifà Acceptable in the ‘80s di Calvin Harris


Can’t stand losing you dei Police rifatta da Mika con Armand Van Helden a me pare insulsa, ma non perché ritenga ‘sacrilego’ rifare i Police, anzi


Lullaby dei Cure nelle mani degli Editors diventa ancora più epica e più nera, ed è una delle cose migliori qua dentro


Le Girls Aloud ripropongono fedelmente Teenage dirtbag dei Wheatus ma l’immagine di loro che ascoltano gli Iron Maiden (come il protagonista della canzone) non regge


Non so chi ha avuto l’idea, ma io non avrei lasciato che i Keane scegliessero Under pressure dei Queen...


Love is the drug dei Roxy Music era, ovviamente, un capolavoro anche prima ma ora che l’ha ripresa Kylie Minogue sono senza parole


Stranamente, la versione di Like I love you di Justin Timberlake da parte dei Maximo Park (che si pronuncia maxìmo, pare), non è male


Robbie Williams emerge dal letargo per Lola dei Kinks ed è sempre Robbie Williams


I Gossip hanno scelto Careless whisper di George Michael. Spettacolare


Gli Enemy optano per Father and son e ci riescono


La vecchia Betcha golly, wow degli Stylistics in mano alle Sugababes sorge a nuova vita


I più saranno curiosi cosa The Street sia riuscito a tirare fuori da Your song di Elton John. Beh, è praticamente uguale all’originale, tranne l’accento, e solo alla fine cambia un po'

13 maggio 2007
musica
coming up
    Prima di cominciare, un paio di notizie divertenti sugli Evanescence: pare che Amy Lee (la cantante) sia così insopportabile che tutti gli altri membri lasciano il gruppo; d’altro canto, pare che lei si sia sposata con il suo terapista. Altra cosa carina è che uno sponsor si è ritirato dal tour di Gwen Stefani. Perché? Beh, sembra sia infastidito dal coinvolgimento di Akon nello ‘spettacolo’. Ecco invece cosa esce in questi giorni:

Booty Luv; Shine: vecchia canzone di Luther Vandross, ripresa da queste due fanciulle inglesi. Definita ‘amazing’ da PopJustice.

BWO; Chariots of fire: i sempre gradevoli BWO pubblicano ora in Inghilterra Chariots of fire, ma in Svezia è imminente l’uscita di Save my pride... questa cosa delle uscite diverse nei vari paesi rende le cose sempre più complicate...

Maroon 5; Makes me wonder: non ci sono parole per dire quanto questa ‘cosa’ sia sbagliata.

Snow Patrol; Signal fire: la colonna sonora di Spiderman 3 comprende un inedito dei Killers (Move away) e pure questa nuova canzone degli Snow Patrol, che ormai cercano disperatamente di rifare Chasing Cars ad ogni uscita...

Linkin Park; Minutes to midnight: risibile nuovo album di un gruppo il cui cantante si chiama ‘Chester

Tiga; You gonna want me: non è chiaro perché, ma solo ora si affacciano sul mercato dei remix dellla collaborazione fra Tiga e Jack degli Scissor Sisters... qua il video

Mutya Buena; Real girl: prima un gradevole duetto con George Michael (This is not real love), poi la collaborazione con i Groove Armada (Song 4 Mutya), ora questa Real girl che, malgrado campioni l’insopportabile Lenny Kravitz (!), è fantastica... c’è chiaramente vita oltre le Sugababes...

Rufus Wainwright; Release the stars: Dopo un po’ di album osannati dalla critica ma misconosciuti dal pubblico (quello che ascolta i Maroon 5 e i Linkin Park, tanto per ricordare cosa si intende per ‘pubblico’ nel mondo), lo chansonnier canadese ha deciso di fare un disco ‘commerciale’. Malgrado questo, è un capolavoro. Tanto per dare un’idea della cosa, qui sotto c’è Rufus che canta Casanova in hell coi Pet Shop Boys (Neil Tennant è tipo produttore di Release the stars)

sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte