.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

15 aprile 2011
vita scolastica
someday stay gold - 1
E cosi' da un giorno all'altro, uno si ritrova in Inghilterra colla classe. Per farla breve, all'inizio dell'anno avevo dato la mia disponibilita' di massima per accompagnare una classe nel sempre ambito (dagli studenti, raramente dai docenti) "viaggio d'istruzione", poi pareva non si partisse piu', poi pareva si partisse ma li accompagnasse un altro e poi (due giorni prima) salta fuori che devo essere a Fiumicino alle 7 di mattina, alla volta di Londra. MA non si tratta di un tradizionale "viaggio di istruzione" bensi' di una cosa molto, mooolto diversa...

A Fiumicino tutto scorre tranquillo (al giorno d'oggi i 15enni dell'alta borghesia non sono certo al primo viaggio in aereo) ed io riesco eroicamente anche a comprarmi quelle che chiamo le "cuffie da bambino ricco" (queste qua) - eroicamente, perche' l'impresa richiede una corsa tra un terminal e l'altro nonche' la dimostrazione che i controlli di sicurezza di Fiumicino permettono di passare impunemente dal gate X al gate Y ma non viceversa.

Compiuta la missione (malgrado una sterminata fila di ebrei ortodossi che ho incontrato al secondo check-in che ho dovuto fare, essendo uscita da una parte da cui chiaramente non si doveva uscire), sull'aereo scopro che la mia richiesta di avere un posto vicino al finestrino ha si' fatto in modo che finissi lontano dai ggiovani ma che capitassi in mezzo ad una quinta elementare (!), anch'essa impegnata in uno scambio linguistico. E così, anziché leggere la biografia di Bush, ho passato il viaggio a spiegare a Roberto e Carlotta che no, l'aereo non avrebbe impiegato due ore a cadere a terra se fossimo precipitati e che, si', eravamo sopra le nuvole. Lovely.


Il volo scorre comunque tranquillo (anche se un bambino ha davvero 'pucciato' i salatini nella Pepsi, giuro) e si arriva sani e salvi. Dopo aver conosciuto il nostro accompagnatore - il cui accento di Manchester turba i piu', veniamo caricati su un pullman (pare inoltre che da qualche anno qui anche i passeggeri debbano avere le cinture di sicurezza, cosa che impedisce il frequente passeggiare dei ggiovani su e giu' per il corridoio) alla volta di Londra. All'ora di pranzo veniamo mollati davanti al sempre interessante Science Museum dove mangiamo e poi lasciamo scorrazzare i ggiovani per un'oretta.

Intorno alle 4 siamo di nuovo sul pullman, alla volta della nostra destinazione finale...

(continua...)
16 luglio 2009
SOCIETA'
orly - fiumicino, 1h40; fiumicino - casa, pure
Sgardevole appendice del soggiorno parigino: alle 17 sono fuori dall'aeroporto e arrivo alla stazione, dove scopro che il treno delle 16:57 ha 5 minuti di ritardo; salto sopra in fretta, ma tanto il ritardo sarà maggiore, visto che il treno si muoverà verso le 17;15. Arrivo puntuale a Trastevere intorno alle 17:50, dove, sul binario, trovo masse di persone che attendono il treno delle 17:25! Si materializzerà intorno alle 18:15, il che vuol dire che a per arrivare a casa ho impiegato lo stesso tempo del volo. Ah, les italiens...

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. roma fiumicino trastevere treni ritardo orly parigi

permalink | inviato da cheremone il 16/7/2009 alle 19:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
6 marzo 2008
vita scolastica
fluorescent adolescent 2
La polemica sull'acqua è legata essenzialmente al fatto che, a differenza degli altri anni, questa volta l'albergo voleva farci pagare l'acqua per la cena.

Superato l'inconveniente ('ci pensiamo noi!' ha detto l'agenzia), prevedo che ci ridurremo a comprare bottiglie d'acqua al supermercato.

La prima buona notizia del giorno è stata quella del miracoloso ritrovamento di una valigia di un fanciullino che era rimasta a Fiumicino e che ci hanno portato in albergo.

Sebbene la distanza tra Atene e Delfi sia di 'soli' 180 km, noi ci mettiamo tipo quattro ore e mezza (il traffico di Atene è, notoriamente, incommensurabile) ma i ggiovani non se ne lamentano più di tanto, visto che dormono dopo i (temiamo irrefrenabili) bagordi notturni, mentre la guida ci intrattiene con la consueta tirata antiturca dei Greci (quest'anno c'è anche una revalanche della polemica greco-macedone, pare). I miei tentativi di rendere l'esperienza del viaggio un filino ino ino istruttiva si riducono alla distribuzione di un libricino che abbiamo preparato con le mappe di Delfi, Atene, Micene e  la mia ossessione (il sillabario della Lineare B).

Durante il viaggio, i ggiovani stessi tengono a condividere le seguenti informazioni: 'Celine Dion non gode della meritata attenzione da parte sua'; 'il dr. House è affascinante nonostante la sua età';  'i Finley sono meglio dei Pink Floyd'; io tento inutilmente di convincere i ggiovani che Madonna è una divinità e va   conseguentemente adorata (frasi come 'dovrebbe farsi venire qualche ruga per dimostrare la sua età' non sono opportune).

Alla fine arriviamo a Delfi...   
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte