.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

6 novembre 2010
letteratura
they cling to guns and religion

La mezza catastrofe democratica (camera persa, senato mantenuto di poco) della settimana scorsa  negli Stati Uniti potrebbe essere spiegata razionalmente come conseguenza di una situazione economica in cui la Casa Bianca è parsa poco reattiva (c'è un indice di disoccupazione analogo a quello italiano, solo che mentre da noi è così da 20 anni, lì sono tutti preoccupati); oppure, la si potrebbe spiegare come la conseguenza di un'ondata destrorsa dominata dai vari Sarah Palin, Sean Hannity e soprattutto il demoniaco Glenn Beck; a favore di questa tesi interviene un bel lavoro di Will Bunch, The backlash, che ha studiato negli ultimi due anni il populismo dei Tea Party, in mezzo a teorie complottistiche (la protezione civile statunitense sta preparando dei campi di concentramento per gli americani, ad esempio) e deliri neo-evangelici. Lettura illuminante. E inquietante.
27 ottobre 2009
letteratura
inventio, dispositio, elocutio, memoria, actio


Matt Latimer
è un giovane repubblicano (che a me suona un ossimoro, tipo 'i giovani dell'UDC') che per 18 mesi ha scritto i discorsi di George W. Bush e che, deluso (sorpresa!), si è dimesso la scorsa estate.

Questo Spech-less non si limita però a raccontare (dopo 150 pagine!) la sua impressione sulla Casa Bianca di Bush (un posto surreale in cui, pare, non si voleva invitare l'autrice di Harry Potter perché 'diffonde la stregoneria') ma è una sorta di autobiografia su come si finisce a scrivere discorsi per Bush (passando per Rumsfeld, guarda un po') e, involontariamente, un saggio sul fatto che di orataria questi moderni oratori sanno ben poco (il candido Matt ammette di non sapere cosa sia una 'perorazione' - 3menomeno, propongo).

Per il resto è scritto benino, lui risulta un po' fastidioso e pieno di sé, e ogni tanto si diverte a fare battute da cabaret sui democratici (Clinton, per lo più) o su Karl Rove (che detesta) e a un certo punto sembra quasi che voti Obama.

La battuta migliore è però quella di Bush che, vedendo Carter combinare non so cosa, avrebbe detto 'se a 82 anni faccio così, rinchiudetemi'. Se usciranno altre cose del genere, la storia avrà ben altra opinione del 43esimo presidente degli Stati Uniti di quella che ha ora ;-)!
14 ottobre 2008
SOCIETA'
bloccare il blocco?
Oggi a scuola, oltre alla spassosa idea che nel sintagma 'muro di cinta' 'di cinta' fosse un complemento di materia, circolava pure un giornalino del famigerato Blocco Studentesco. Non so se ridere o piangere, comunque conteneva questo:

Copertina: l'elegante scritta 'Ma che ca... dite!?' (la possibilità che si possa esclamare una domanda o domandare un'esclamazione mi pare interessante) e foto della Gelmini con un fumetto ('il 5 in condotta fermerà il bullismo'), di Fini ('l'antifascismo ha restituito la giustizia sociale al paese') e di uno che non so chi sia che dice 'dèvi krèdere in tè stèsso' (oltra alla k, non capisco gli accenti). Sottotitolo del giornalino, un 'l'avvento dei giovani al potere contro lo spirito parlamentare, burocratico, accademico' che mi pare preso paro paro dal Manifesto Futurista.

Pagina 2 (ma le pagine si chiamano 'bloccodue', 'bloccotre' etc. ): sommario

Pagine 3-4: un editoriale ('l'antifascismo al tempo delle debuttanti') in cui tale 'davidino' parla male di un programma tv, con qualche spunto omofobico ('vari aristoidi effemminati', ma non so cosa sia un 'aristoide' – dal suffisso penso una forma di aoristo) e, senza alcuna logica, alcuni insulti a Fini, cui non è mai appartenuta la 'tadizione (sic) della libertà figlia del sacrificio e del coraggio'.

Pagine 5-9: un articolo sulla Repubblica Sociale, in cui ci sono frasi insensate tipo 'nell'avvicendamento politico i Tedeschi non ci rimasero bene' e si afferma che non è vero che la Costituzione Italiana sia fondata sull'antifascismo.

Pagine 10-12: un articolo che parla male della Gelmini e che propone, per davvero, l'adozione di un Libro di testo unico, scelto da 'studenti e docenti insieme'.

Pagina 13: un cruciverba, con definizioni tipo 'il senatore nero che vuole la Casa Bianca' e 'Fascisti e comunisti giocarono a scopone, vinsero i fascisti con l'asso di... ''

Pagine 14-17: articolo su due gruppo 'hardcore', Hate for Breakfast e Macchina targata paura

Pagine 18-19: un articolo sul pugilato, con intervista a un tizio della 'accademia pugilistica di Trastevere'.

Pagine 20-23: resoconto di un viaggio in Birmania tra i Karen, insieme ad una Onlus destrorsa.

Pagine 24-25: articolo su alcuni tizi italiani in carcere all'estero.

Pagine 26-27: recensione di un film brasiliano, Tropa de elite, nella quale si parla male dello 'psicologismo dei Pupi Avati e degli Ozpetek' che 'non riescono a concepire che a volte non c'è da farsi troppe pippe mentali, non c'è bisogno di cercare giustificazioni forzate al disagio e alla povertà d'animo, per fare un buon film'.

Pagine 28-30: articolo sulla violenza legata alla partita Roma-Napoli. La colpa 'non può essere attribuita solo ed esclusivamente agli ultras' e quanto accaduto 'è molto meno di quanto ci si potesse aspettare'.

Pagine 31-35: recensione di un romanzo di dieci anni fa e articolo su Ugo Foscolo (!), che pare scopiazzato da un bignami delle medie. Stanno qui in quanto eroi romantici, credo.

A scuola, giovedì, abbiamo un incontro con un ex deportato dal nazi-fascismo, in ricordo del 16 ottobre 1943, neanche a farlo apposta.
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte