.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

22 marzo 2011
musica
bismillah?

Non è filologicamente corretto ridurre un intero album ad una sola canzone, ma se l'album è A night at the opera e la canzone è Bohemian rhapsody credo si possa fare. Bohemian rhapsody non si spiega (anche se, leggo qui, da alcuni è definita il corrispondente musicale di un tabloid rispetto ad un quotidiano prestigioso), si ascolta.

Oltre all'orginale, ci sono due versioni che meritano: quella dei Muppets e quella ispirata a Battlestar Galactica.

C'è solo da restare a bocca aperta per la meraviglia.
1 marzo 2011
televisione
punti di vista

L'ultimo capitolo di Battlestar Galactica è un film di un paio d'ore, The plan, che in pratica ripercorre le prime due stagioni della serie viste dal punto di vista dei Cylon, costruito con materiale inedito e con il copia-incolla degli episodi originali. Il risultato non è un capolavoro assoluto ma si lascia guardare e soprattutto 'chiude il cerchio' su una delle storie di fantascienza più affascinanti degli ultimi anni. 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. dvd battlestar galactica the plan

permalink | inviato da cheremone il 1/3/2011 alle 12:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
15 novembre 2010
televisione
bsg4/2

Per quanto si chiami The final season, si tratta in realtà della seconda parte della quarta stagione, l'ultima, di Battlestar Galactica.

Come praticamente tutti i finali di serie televisive importanti, anche questo a suo tempo lasciava un po' insoddisfatti, ma, rivisto qualche tempo dopo, direi che assume senso (man mano che i collegamenti con Caprica diventano più evidenti), e che in fondo non poteva che finire così.

Se superificialmente credete che sia 'solo' fantascienza, ricredetevi, perché Battlestar Galactica è davvero una grande storia.
28 dicembre 2009
televisione
anyway the fleet goes
Questo è un po' il periodo di Bohemian rhapsody: prima la versione dei Muppets ed ora questo:

(leo apollo figaro magnifico, direi)
18 aprile 2009
no, non è la nuova stagione di Capri


L'idea dei prequel (serie televisive ambientate prima della serie televisiva da cui derivano - anche la parola pre-quel non scherza quanto a idiozia, eh) di solito è idiota, ma in qualche caso il progetto sembra sensato; è il caso di Caprica (il cui primo episodio è in uscita direttamente in dvd – la serie dovrebbe andare in onda nel 2010), prequel di Battlestar Galactica, ambientato 58 anni prima dell'attacco dei Cylon.

Gli elementi cui siamo affezionati (monoteismo/politeismo, senso di angoscia esistenziale che pervade il tutto) sono presenti, in più ci sono un'ambientazione che sembra uscita dagli anni '50 e una tecnologia mai vista prima a BSG, nonché la prima apparizione dei Cylon nella storia (il che, ahimé, rende ancora più complicato il continuum di Battlestar Galactica).

Non sono bene dove vogliano andare a parare, ma sono dei geni.
15 febbraio 2009
televisione
voyage to babel...


E mentre l'incredibile Battlestar Galactica si sta avviando alla sua conclusione, ho cominciato una nuova serie, Babylon 5 (The gathering è l'episodio pilota). Pare un po' Star Trek – Deep space nine (il che è buona cosa) e pare interessante, anche se musica e grafica sembrano uscite da cose tipo Tron.
26 gennaio 2009
televisione
bsg4

Mentre Baltar diventa una specie di incrocio fra Gesù e Mitra (perché, se non fosse stato di Cristo, il mondo sarebbe stato di Mitra, si suol dire) e e dà al via ad una guerra di religione degna di Cromwell, e mentre i Cylons sono tipo in guerra civile, e mentre Gaeta canta e mentre a un certo punto Adama si mette a parlare in latino, il tutto procede con un senso incombente di apocalisse. E mancano pochi episodi alla fine della serie. Questa cosa dà dipendenza.
12 gennaio 2009
televisione
bsg razor


Dopo aver visto questo, non avevo molta fiducia in Battlestar Galactica Razor, il film tv che fa da collegamento tra terza e quarta stagione di BSG. Invece, quanto 24 Redemption è un po' insulso e monotono, tanto questo Razor è perfettamente inserito nella più ampia narrativa della serie (che ha ormai raggiunto i connotati dell'epica) e nello stesso tempo proiettato inquietantemente verso la nuova stagione. Imprescindibile.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. battlestar galactica razor 24 redemption

permalink | inviato da cheremone il 12/1/2009 alle 21:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
10 gennaio 2009
televisione
bsg80


Malgrado avesse ottimi ascolti, la serie originale di Battlestar Galactica fu soppressa nel 1979, in quanto troppo costosa per la televisione del tempo.

Seguirono però proteste dei fan e dei critici, per cui l'ABC mise in cantiere Galactica 1980, sempre con un'ossessiva attenzione ai costi della cosa. Per risparmiare, si decise di rimuovere gran parte del cast originale, ambientando la serie 30 anni dopo, e riciclando, come 'effetti speciali', sia materiale della serie del '78 e, ancora più ridicolmente, di altri film (le case che crollano durante un attacco dei Cylons derivano dal film Terremoto!). Inoltre i nostri arrivano sulla terra del 1980, così da poter risparmiare su abbigliamenti e scenografie.

Aggiungiamo a questo sviluppi della trama terrificantemente ridicoli (a cominciare dall'abbandono dei viaggi nel tempo dopo l'episodio pilota, passando per Boxie/Troy che fa il capo scout, per finire con una serie che praticamente non ha nulla a che fare con quella da cui deriverebbe – unico spiraglio di dignità nell'ultimo episodio, con il ritorno di Starbuck, ma non fu abbastanza e il telefilm fu soppresso) e capiremo perché in seguito ci siano voluti tipo 15 anni prima che qualcuno provasse a riprendere in mano l'idea originale e fare una serie degna di questo nome...
5 gennaio 2009
televisione
bsg78


In attesa della quarta stagione di Battlestar Galactica (nella versione moderna), che c'è di meglio che vedere la serie originale, datata 1978 (e trasmessa da Canale 5 nei primi anni '80, il che giustifica il fatto che mi è parsa in qualche modo familiare)?

Vedendola oggi, a trent'anni dalla sua produzione, e con l'idea che la 'vera' serie sia quella ora in onda, la si trova un po' ridicola (il cane-robot, in particolare) ma molte idee erano estremamente innovative per l'epoca (anche se alle volte le sceneggiature sono un po' sconclusionate) e dedicarsi ogni tanto all'archeologia televisiva è sempre intrigante – come scoprire quanto terrificantemente sessisti fossero gli anni '70.

Per il resto, quasi tutti gli elementi originali (le 12 colonie, Adama e Apollo, i Cylons, i Vipers, Baltar, gli intrighi politici, persino Pyramid e Starbuck – che è però qui un maschio!) sono presenti, gli episodi seguono il modello Guerre stellari o quello di Star Trek e non mancano le sorprese (come scoprire che Fred Astaire è apparso in un episodio).
12 novembre 2008
televisione
bsg3


E a un certo punto, Battlestar Galactica, più o meno a metà della seconda stagione, è diventato una gigantesca metafora della  'war on terror' dell'amministrazione Bush.

La terza stagione prosegue dunque su questa linea per i primi episodi, poi diventa un po' una via di mezzo fra uno show motivazionale per far dimagrire Lee Adama ed una soap-opera, fino a quando, nell'ultima puntata, tutti cantano All along the watchtower di Bob Dylan e non si capisce più niente.

Geni.
31 ottobre 2008
televisione
bsg2


Ho appena finito di vedere la seconda stagione di Battlestar Galactica (qui si parlava della prima) e la cosa sta assumendo i connotati dell'epopea. Figo.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. battlestar galactica season 2 epopea

permalink | inviato da cheremone il 31/10/2008 alle 18:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
14 ottobre 2008
televisione
bsg1


Se non ho capito male, l'attuale Battlestar galactica è il rifacimento di una serie di fine anni '70, poi ripresa qualche anno dopo.

A occuparsi della serie attuale c'è Ronald D. Moore, già noto come autore di varie serie di Star Trek (The next generation e Deep space nine – ha scritto pure un paio di episodi di Voyager), il che garantisce un livello di scrittura che va oltre le premesse un po' anni '50 della storia (l'umanità lotta contro i Cylons, dei robot che si sono ribellati e che ora hanno aspetto umano).

La prima stagione si trova qua, mentre qui c'è la miniserie che dà inizio alla storia (ne parlavamo a suo tempo).
16 luglio 2008
televisione
space, the final frontier


La premessa è un po’ stupidina (le 12 tribù di Israele alla ricerca della 13a tribù; una sorta di Arca di Noé con i sopravvissuti dell’umanità, un comandante che si chiama Adama); malgrado questo, Battlestar Galactica pare promettente. 
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte