.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

1 giugno 2011
letteratura
gcsche?

Se non ho capito male, in Inghilterra la scuola superiore ha due livelli, uno chiamato GCSE (che si fa dai 14 ai 16 anni) e poi gli A Levels (17-18). I fanciulli, sempre se non ho capito male, hanno alcune materie fisse (chessò, inglese e matematica) ed alcune materie che scelgono loro; fra queste vi sono il latino ed il greco.

Sempre preso dalla curiosità di vedere come in altri paesi si studiano le lingue classiche, ho letto quello che credo sia uno dei testi più adottati, Greek to GCSE di John Taylor (no, non il bassista dei Duran Duran).

L'impianto didattico non è basato sul metodo naturale, ma è più affine a quello tradizionale, affrontato però con ritmi moooolto più veloci (imperfetto, futuro sigmatico ed aoristo I e II nella Parte 1 del corso), e molta meno attenzione ai fenomeni fonetici (per non parlare degli accenti, introdotti a metà corso e comunque non approfonditi - si propone anzi la tradizionale pronuncia inglese, per la quale si leggono le parole secondo le regole dell'accentazione latina); ci sono un po' di mostruosità morfologiche (dire che i verbi iniziali in e possono avere l'aumento in eta o in ei senza spiegarne le ragioni un po' mi turba), parecchia attenzione al lessico (che forse può essere la chiave del tutto) ed il punto resta lo stesso: i fanciulli leggerebbero Esopo, Omero (adattato in prosa) ed un po' di vicende di Alessandro Magno in pochi mesi, che è molto più di quanto si riesca a fare nella nostra scuola...
25 dicembre 2010
letteratura
meno sapere per tutti

E' con un certo orrore che ho letto L'ellenismo di Franca Landucci Gattinoni; nulla contro l'autrice o il testo (una sintetica introduzione al periodo che va dalla morte di Alessandro Magno alla battaglia di Azio, con una qualche attenzione ai fenomeni economici, come da curriculum dell'autrice), ma davvero questi sono i materiali su cui oggi si studia all'Università? Davvero non c'è neanche una cartina geografica, un indice analitico, un prospetto cronologico, una qualche forma di approfondimento? Davvero è tutto un rimando ad altro?

Davvero il 3+2 ha ridotto il Sapere a libricini di poche pagine, preposti a prendere 22 ad un qualche esonero tanto per accumulare crediti in un sistema inquetantemente simile alle tessere sconto di Feltrinelli?

11 settembre 2010
letteratura
meglio non cominciare...

Il problema dei libri fatti bene è che rimandano ad altri libri, che rimandano poi ad altri libri, e così non si finisce mai.

E' il caso dell'agile Atene nell'epoca classica di Peter Funke che, in poche pagine e con molta chiarezza, traccia le linee principali della storia ateniese, più o meno da Solone (arconte nel 594 aC) ad Alessandro Magno (morto nel 323).

Di per sé è una buona introduzione al contesto storico dell'epoca, ma quello in cui mi sono perso è la bibliografia, non sterminata, ma con un paio di cose interessanti...
2 maggio 2010
letteratura
meglio arriano

Sono caduto nella tentazione e ho impulsivamente comprato La tomba di Alessandro, di Valerio Massimo Manfredi. Non è un romanzo - cosa non chiarissima dalla copertina; sono furbi, da Mondadori - ma un saggio divulgativo sull'individuazione della tomba del sovrano macedone. Manfredi racconta le varie teorie formatesi nel corso dei secoli, dando forse un po' troppo spazio alle teorie più campate in aria che a quelle scientificamente più verosimili. Per il resto, scrive sempre in maniera limpida - talora come se il lettore fosse un cretino, viste le ripetizioni - e si lascia leggere. 
13 marzo 2009
letteratura
alexander for dummies


In preparazione del saggio breve per il III (perché ho sempre l'impressione che preparare i saggi brevi sia molto più complesso che svolgerli? Sono settimane che non faccio altro... ), ho riletto l'Alessandro Magno di Hans-Joachin Gehrke, che, in poche pagine, riassume abilmente secoli di storiografia. Un buon complemento del film che, temo, è piaciuto solo a me.
21 agosto 2008
cinema
colin temple


Pare che Oliver Stone sia stato così intrigato dalla figura di Alessandro Magno da fare tre versioni dello stesso film, una uscita al cinema, un 'director's cut' e un'edizione definitiva, chiamata Alexander Revisited che, tranne che per i riccioli biondi di Colin Farrell, è un grande film. 
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte