.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

21 aprile 2011
cinema
I can still recall

Rivedendo Mamma mia, uno si rende conto che non esistono "brani minori" degli ABBA e che ogni tanto saltano fuori perle inattese, come Our last summer (qui nella versione degli A*Teens).

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abba dvd mamma mia our last summer a*teens

permalink | inviato da cheremone il 21/4/2011 alle 22:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
4 gennaio 2011
musica
japanese dreams

Nel 1978 gli Abba andarono in Giappone per girare uno speciale televisivo. Ci tornarono in tour nel 1980. Abba in Japan raccoglie su due dvd lo speciale televisivo e due documentari d'epoca. I ballerini giapponesi sono indescrivibili:

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abba in japan abba giappone 1978 1980

permalink | inviato da cheremone il 4/1/2011 alle 11:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
3 gennaio 2011
musica
cheremone's 2010 top 40 - 7
(qui le posizioni 40-5)

4 / Eminem ft. Rihanna; Love the way you lie. Le grandi canzoni sono capaci o di portarti altrove e di farti dimenticare di tutto (tipo, chessò, Your disco needs you di Kylie Minogue) o sono profondamente disturbanti (tipo Fotoromanza di Gianna Nannini - "quest'amore è una camera a gas" non è esattamente confortante). Che Eminem facesse una canzone dai toni violenti non è una novità ma che Rihanna, vittima a sua volta di violenza da parte di un essere spregevole come Chris Brown, accettasse questa collaborazione mi è sempre parso strano. Escluso che sia così stupida, resta solo l'ipotesi della catarsi artistica. Ciò non toglie che Love the way you lie sia una grande canzone, proprio perché non lascia indifferenti:
 
3 / Katy Perry; The one that got away. Si può ignorare un'artista che ha passato il 2010 in vetta alle classifiche mondiali? Sì, visto che ho beatamente ignorato i Black Eyed Peas. Perché allora non ignorare anche Katy Perry? Un po' per il ricordo di Hot 'n' cold, un po' per le nozze con il geniale Russell Brand, non certo per il California Gurls (già la grafia è fastidiosa) né per Teenage dream (la versione definitiva è quella di Glee) né per Firework, che manco pare una canzone. E' che in un album insulso come il suo, ci sono i 4 minuti scarsi di questa canzone, piena di rimpianti e di speranze. E le si perdona tutto, perché in another life I would be your girl.

2 / Rihanna; Only girl (in the world). Ancora Rihanna, stavolta da sola e un po' più solare. Qua sotto, la versione dei One Direction, che rende il tutto, come dire, destabilizzante:

1 / Lady Gaga; Alejandro. Sono fermamente convinto che la rima con "Roberto" sia in realtà un omaggio a Fernando degli Abba, e già solo per questo si merita la vetta:
31 dicembre 2010
musica
gotta go home
Spiace lasciare il 2010 con la notizia della scomparsa di Bobby Farrell dei Boney M (che proprio ieri ricordavamo qui, per via di Barbra Streisand dei Duck Sauce).

Ora, va detto che il suo apporto creativo era inesistente (non scriveva le canzoni) e  che quello vocale (pare che la voce maschile non fosse la sua) fosse per lo meno discutibile,  ma è innegabile che l'immagine dei Boney M sarà per sempre legata a lui.

Se le vicissitudine contrattuali (pare che tutti e 4, lui e le tre ragazze, fossero legalmente autorizzati ad esibirsi col nome 'Boney M', come se Andy Taylor potesse andare in giro sotto il nome 'Duran Duran') e le case discografiche non avessero spremuto, spesso in maniera indecorosa, il loro catalogo, il nome dei Boney M sarebbe nel pantheon della musica pop, a fianco degli Abba.

Per quelli della mia generazione, poi, abbiamo imparato ad amare i Boney M senza sapere neanche chi fossero, visto che la sigla di Anna dai capelli rossi è Rivers of Babylon (prova) e Dolce Remì è Brown girl in the ring...
30 agosto 2010
musica
boyband 87
Negli anni '90 c'erano gli Ace Of Base che, essendo due fanciulle e due fanciulli e pure svedesi, erano da Amadeus paragonati agli ABBA. Fecero in tutto quattro album ed un paio di canzoni importanti (All that she wants, che ebbe un successo spaventoso, Beautiful life, la mia preferita, e Life is a flower che, citando Il giovane Holden, non poteva lasciarmi indifferente) per poi sciogliersi. L'anno scorso sono tornati, con una fanciulla in meno, ma la cosa non ha funzionato, ed ora sono ri-ritornati, con DUE nuove fanciulle, mentre, per quanto riguarda i maschietti, Ulf (lo svedese ha nomi fantastici) si è mantenuto, ma Jonas ha messo su pancetta. Questa è la nuova All for you:
17 giugno 2010
musica
abba in the snow

Nel 1979 gli Abba divennero un po' disco, con cose come Summer night city, Voulez-vous e la sempre magnifica Gimme Gimme Gimme. A celebrare la svolta, ecco che mi è arrivata la nuova edizione di Voulez-vous, teoricamente un album “disco”, appunto – ma che contiene Chiquitita, quindi l'appellattivo non tiene a lungo. L'edizione 2010 è in due dischi, un cd con l'album originale e qualche rarità (ma nulla di davvero 'inedito') e un dvd, ben più significativo, visto che contiene gran parte di uno speciale della BBC che seguiva gli Abba in Svizzera e che da solo giustifica l'acquisto, per vedere i nostri eroi in mezzo alla neve.

30 maggio 2010
musica
eurovision 2010 - 2
E alla fine della prima serata, sono passati alla finale di sabato Bosnia-Herzegovina, Moldavia (i commentatori rumeni si sono contenuti, va detto), Russia, Grecia (olé!), Portogallo, Bielorussia, Serbia (vorrei vedere!), Belgio, Albania e Islanda (come previsto!).

Prima del post dedicato alla finale, ecco intanto quello che è successo durante la seconda semifinale:

La Lituania ha portato cinque tizi un po' sul modello Neri per caso e alla fine sono rimasti in mutande. Uhm. A casa.

Il fanciullo di Israele è molto bellino, ha una bella voce e canta con passione. Peccato che il testo sia in ebraico e non si capisca niente e che la canzone sia noiosetta. Comunque passa.

La canzone della Danimarca è ascoltabile ma sembra un plagio di tutto il repertorio degli Abba.

La Svizzera va verso l'ennesima catastrofe e non capisco perché non ci si impegnino di più. Stessa storia per l'Olanda.

La Svezia non passa in finale e pare sia una tragedia nazionale che non succedeva dal 1976.

Io avevo grandi speranze sulla Bulgaria ed effettivamente coreografia e ballerini facevano il loro effetto e pure la canzone, se vi piace un europop un po' trash, era caruccia. Ma non sono passati.

La rivelazione della serata secondo me è Cipro che ha messo su un gruppo internazionale attorno ad un adolescente gallese trovato su internet. Secondo me sono incantevoli.

E questo senza citare la Turchia che produce una specie di Muse cappadoci che fanno un po' paura.

In attesa dei risultati, c'è un incantevole momento trash con le peggiori canzoni dell'Eurofestival di sempre, poi passano Georgia, Ucraina, Turchia, Israele, Irlanda, Romania, Danimarca, Cipro, Azerbaijan e Armenia.

Più tardi, il post sulla finale di ieri sera...

22 agosto 2009
musica
coming up
Vera Lynn; We'll meet again: the very best of: e mentre noi abbiamo Nilla Pizzi, gli inglesi hanno questa grandiosa signora, le cui canzoni hanno, si può dire, fatto vincere a Churchill la II guerra mondiale. Semplicemente divina, e capace di cantare Thank you for the music degli Abba senza perdere nulla della sua grazia:

The Stone Roses; the stone roses: e vent'anni dopo arriva l'edizione definitiva di uno degli album più significativi della storia. Comprende un dvd, l'album originale, i demo mai pubblicati prima e rarità varie. E' come avere di nuovo 17 anni. Epici.
3 gennaio 2009
musica
cheremone's 2008 top 40 - 2
(continua il conto alla rovescia della top 40 del 2008 – qui la prima parte)

31 / Alanis Morissette; Underneath: questa donna ha ancora qualcosa da dire:

30 / Same Difference; We R one: è un po' difficile rimuovere il fatto che sono fratello e sorella. We R one è il loro primo singolo e ne parlavamo qua.

29 / Mylene Farmer; Degeneration: l'album nell'insieme non è un granché, ma questo primo singolo è fra le sue cose migliori:

28 / Yelle; A cause des garçons: una vecchia canzone francese degli anni '80 in una versione s p e t t a c o l a r e:

27 / Polarkreis 18; Allein allein: dei fanciulli tedeschi con sonorità molto anni '80. Qua il video.

26 / Meryl Streep; The winner takes it all: pare che Mamma Mia! sia uno dei film più visti della storia ed ufficialmente il dvd più venduto di tutti i tempi. Questa è la più bella canzone degli ABBA :

25 / Black Kids; Look at me: uno dei gruppi rivelazione dell'anno, destinati (si spera) a grandi cose. Qui il video.

24 / Dolly Parton; Jesus & gravity: Blackwood Barbie è stato il primo album effettivamente country da anni della regina del genere. Questa bellissima canzone è una di quelle che ti fa andare avanti quando tutto va male:
15 novembre 2008
musica
coming up
Duffy; Rain on your parade: finalmente una canzone nuova, dalla riedizione dell'album Rockferry; sempre molto ben fatta e molto anni '60. Qui il video.

Nickelback; Gotta be somebody: e per i primi 53 secondi, malgrado l'insopportabile voce del cantante, ho avuto l'impressione che questa fosse la prima canzone decente dei Nickelback. Questo prima che sembrasse un lato b dei Boston e spegnessi l'iPod con un gesto di stizza.

Fiorella Mannoia; Il movimento del dare: dopo tipo 7 anni, un nuovo disco della Mannoia, come sempre accompagnata da autori notevoli (Ligabue, Pino Daniele Capelli rossi mi pare splendida,  il buon Fossati) e meno (le metafore di Jovanotti in Io cosa sarò sono un po' fastidiose) ed un paio di duetti inattesi (Tiziano Ferro e Franco Battiato). Il rischio è sempre quello di una produzione freddamente 'impeccabile', ma è comunque un bel disco.

Ash; 1977: ri-esce (in un'edizione speciale, con in più un cd di brani dal vivo ed uno di rarità, tipo la loro versione di Does your mother know degli ABBA o I only want to be with you di Dusty Springfield) il primo, grande album degli Ash. Resta, essenzialmente, l'unico disco che sa dire cosa voglia dire essere giovani, per davvero (I'm feeling so alive / feeling so real). Le 12 canzoni originarie costituiscono tutt'ora una sequenza indescrivibile. Qui sotto c'è il video di Goldfinger, la cosa migliore che abbiano mai fatto (insieme a Sometimes e Burn baby burn, ma queste vennero dopo):


11 ottobre 2008
musica
coming up
Prima di tutto, qui ci sono Kylie e Dannii Minogue che cantano The winner takes it all degli ABBA, con un tragico arrangiamento che fa un sacco 1988. Le altre uscite interessanti sono:

Boy GeorgeYes we can: ebbene sì. Boy George ha fatto una canzone per Obama, e non è terribile. Qua il video.

Boyzone; Back again... no matter what - The greatest hits: visto che è andata bene ai Take That, ci riprovano anche loro. Se ne parlava qua.

Saint Etienne; London conversations - The best of: sono sempre stato segretamente intrigato dai Saint Etienne, e non posso quindi ignorare questa triplice antologia (due cd e un dvd). Questo è un piccolo classico degli anni '90, He's on the phone:
16 agosto 2008
musica
happy birthday
Siccome Madonna compie 50 anni, ed io ho 338 (!) suoi brani, ecco il definitivo elenco delle sue 50 migliori canzoni, in ordine alfabetico:

4 minutes, in cui fa cose con Justin Timberlake
American life, in cui dice di avere una Mini
American pie, in cui, secondo alcuni, massacra il capolavoro di Don McLean
Another suitcase in another hall, in cui è particolarmente commovente
Bedtime story, in cui diventa Bjork
Bordeline, con cui ha introdotto nella musica pop un concetto psichiatrico (vedi il ‘Sigmund Freud, analyze this’ di Die another day)
Cherish, la canzone più bella della storia
Crazy for you, la prima ballatona
Dear Jessie, una ninna-nanna, essenzialmente
Deeper and deeper, il singolo migliore da Erotica
Die another day, in cui fa James Bond
Drowned world/Substitute for love, in cui è, sinceramente (?), umana
Don’t cry for me Argentina, in cui fa Eva Peron
Everybody, la prima canzone
Express yourself, un capolavoro
Frozen, un gioiello
Give it 2 me, un classico contemporaneo
Gone, la cosa migliore da Music
Holiday, un classico
Hollywood, in cui gioca col filo del telefono
Human nature, in cui si dà al sadomaso
Hung up, in cui campiona gli ABBA
I’ll remember, in cui è commovente
I love New York, in cui fa pace con se stessa
Into the groove, in cui ha definito gli anni ‘80
I want you, in cui lavora coi Massive Attack
Jump, in cui cita West end girls dei Pet Shop Boys
Justify my love, con cui ha giustificato l’esistenza di Lenny Kravitz
La isla bonita, su cui non ho parole per quanto è bella
Like a prayer, in cui si fa misticheggiante
Like a virgin, di cui si parla in Pulp fiction
Love profusion, in cui sembra la Primavera di Botticelli
Lucky star, in cui impara a cantare
Material girl, in cui fa Marylin Monroe
Miles away, in cui suona moderna
Oh father, in cui fa i conti col passato
Papa don’t preach, quella di Italians do it better
Rain, in cui ha i capelli neri
Ray of light, in cui lavora con William Orbit
Rescue me, in cui, per la prima volta, ‘reppa’
Secret, in cui parla di masturbazione (ma pare lo facesse anche in Into the groove)
Something to remember, in cui è divina
Sorry, in cui impara le lingue ('sono spiacente')
Take a bow, in cui canta con Babyface
The power of goodbye, LA canzone degli anni ‘90
Vogue, in cui cita Bette Davis
You’ll see, in cui rifà Take a bow
You must love me, in cui muore
What it feels like for a girl, in cui investe la gente
Words, in cui cita Vogue
12 luglio 2008
musica
coming up
Mamma Mia! – The Movie Soundtrack; scopro qui che il film esce in italia il 3 ottobre, ma intanto c’è la colonna sonora. Notevolissima anche solo per Meryl Streep che canta The winner takes it all.

The Cure; Sleep When I’m Dead: ormai mancano due mesi all’uscita dell’album, ed ecco qua il terzo singolo che lo anticipa. Piuttosto ‘dark’, questa volta. Lo si può sentire sul sito ufficiale.

Madonna; Give it 2 me: per il secondo singolo da Hard Candy, Madonna ha scelto la collaborazione con Pharrell, che mi sembra meglio di 4 minutes (ma il brano migliore del disco resta Miles  away, eh).
27 aprile 2008
musica
coming up
Robyn; Who’s that girl: dopo il trionfo di With every heartbeat (e la non convincentissima Be mine), Robyn ci prova con una canzone che, uno, non è una cover dell’omonimo brano di Madonna e, due, è meglio.

Portishead; Third: ci hanno messo tipo 11 anni, ma ecco finalmente il loro terzo album (che si chiama, er, ‘terzo’). Ed è assai diverso dai precedenti, direi

Rick Astley; The ultimate collection: sarà per via di questa cosa (si viene ‘rickrollati’ se si seguono link come questo: esclusivo! Mario Adinolfi nudo!) ma ora Never gonna give you up è uno dei video più visti su YouTube (tipo 11 milioni di contatti) ed ecco quindi un’antologia che ci ricorda perché questo fanciullo ebbe un grande successo a fine anni ’80...

Amit; Songs in a key of mine: una decina di anni fa, quattro fanciulli svedesi ebbero un vago successo rifacendo canzoni degli Abba (qui Mamma mia) e di Nick Kamen (qui I promised myself – un capolavoro). Ora uno di loro, Amit Paul, ha fatto un album, non proprio sulla stessa lunghezza d’onda delle cose precedenti (qui canta Leavin’)
7 aprile 2008
politica interna
at Waterloo Napoleon DID surrender!
Geniale come sempre, qui c’è l’ottava puntata di Tolleranza Zoro, un po’ meno immediata del solito ma non di meno significativa. Quanto all’idiota della Telecom (sarebbero questi i ggiovani?), per sapere che Napoleone a Waterloo perse, basterebbe ascoltare di più gli ABBA:
15 dicembre 2007
musica
dancing queens
A suo tempo qualcuno ebbe l’idea di fare un musical sulle canzoni degli ABBA. Beh, ora arriva il film.

Pensavo l’avessero già fatto e fosse Priscilla – La regina del deserto, ma sbagliavo ;-):



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. abba mamma mia priscilla musical film

permalink | inviato da cheremone il 15/12/2007 alle 13:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
1 dicembre 2007
musica
coming up
Turisas; Rasputin: se ne parlava già qui. Altre possibili canzoni da rifare in chiave death metal potrebbero essere: Take a chance on me degli Abba, La filanda di Milva e Don’t cry for me Argentina.

Arctic Monkeys; Teddy picker: una canzone che evoca Save a prayer dei Duran Duran (and if you’re bothered, I don’t want your prayers / save it for the morning after) non può passare inosservat, no? - anche se altrove avevano già citato Rio.

Rufus Wainwright; Rufus Does Judy At Carnegie Hall: il buon Rufus ha portato alle estreme conseguenza la sua passione/ossessione per Judy Garland  ed ha rifatto il di lei storico concerto alla Carnegie Hall. Questa ne è la registrazione ed è, oggettivamente, somewhere over the rainbow.

U2; The Joshua Tree: sono passati vent’anni dal disco che fece diventare gli U2 gli U2. Ora lo ripropongono con questa nuova edizione. Il cappellino di The Edge in copertina resta comunque fastidioso, anche vent’anni dopo.

10 novembre 2007
musica
coming up
Duran Duran; Falling down: il video della canzone pare fare ‘scalpore’ e ‘scandalo’, ciò a 26 anni di distanza da Girls on film. Vabbé.

Kylie Minogue; 2 hearts: sgradevolmente simile alla fase anni ’20 di Christina Aguilera. Non proprio quello che ci aspettavamo, diciamo.

Linkin Park; Shadow of the day: la canzone è un capolavoro e cambierà la vita di chiunque l’ascolti. Anche un bambino di tre anni noterebbe che è la copia di With or without you degli U2, però.

Spice Girls; Greatest hits: alla fine, eccolo qua. Che dire? Wannabe e Viva forever sono capolavori, il resto fa molto anni ’90 e la nuova Headlines è una palla.

ABBA; The album: il classico disco del 1978 (quello con Take a chance on me e Thank You for the music, ora in ben tre versioni) ritorna in una nuova edizione con allegato dvd, nel quale i quattro sono meravigliosamente più kitsch del solito.

Artisti Vari; In the mind of Jamie Cullum: compilation (mooolto jazz) del mio mito Jamie Cullum, in cui si diverte a mettere insieme le sue fonti di ispirazione (Nina Simone, ma anche Pharrell Williams). Ci sono anche due suoi inediti.
26 settembre 2005
musica
coming up

Adesso, oltre agli Abba, pare che nel nuovo album (qui la tracklisting) Madonna campioni anche Future Love Paradise di Seal


Nel frattempo, debutto solista per Andy Bell degli Erasure (Crazy) e nuovi singoli per i Basement Jaxx (Do your thing), i Liberty X (Song 4 lovers), Mario (Boom), Missy Elliott (Teary eyed), Ms. Dynamite (Judgement day), i Simple Plan (Untitled) e gli X-Press 2 (Give it). 


Sono particolarmente esaltato dall'edizione a 7" di Waiting for the sirens' call dei New Order che pare elegantissima e dalle tATu (All about us, qui il video non censurato), mentre resto indifferente di fronte al nuovo singolo delle Sugababes (Push the button) e preoccupato dal ritorno dei Nickelback (Photograph). 


Quanto agli album, rumorosa antologia per gli Anthrax (No hit wonders: best of), solito turpiloquio per i Bloodhound Gang (Hefty fine), immersione negli anni '80 con la raccolta Original remixes degli Human League, consueta e scontata formula per Sean Paul (The trinity) e i Corrs


Su ben altri livelli Soul classics di Mica Paris e soprattutto Catching tales di Jamie Cullum, che non mi perdonerà mai per essere andato al cinema anziché da lui alla Casa del Jazz di Roma. 

16 giugno 2005
why oh why

10 ragioni per le quali i Bodies Without Organs sono il gruppo più figo del 2005

 

  1. Sono capeggiati da Alexander Bard, creatore dei Vacuum, degli Army Of Lovers e degli Alcazar delle origini
  2. Popjustice ne parlava benissimo ma non riesco a ritrovare il post originale
  3. Si chiamano Corpi senza organi ma sulla copertina del disco sono Corpi senza gambe
  4. Il loro primo album si chiama prototipo
  5. Conquering America sembra una versione hi-tech di Because the night. Il che è una buona cosa
  6. Hanno successo in Russia
  7. Sono svedesi, come gli Abba
  8. Sono svedesi, malgrado lo fossero anche gli Europe
  9. Nella mia mente ho fatto un bootleg tra la loro Conquering America e Amerika dei Rammstein con risultati eccezionali
  10. Il fatto che sia l'unico ad apprezzarli mi rende trendy
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte