.
Annunci online

cheremone
gaze at the moon until I lose my senses

NEW!!! 

Pet Shop Boys together Mylène Farmer oui mais... non Glee Cast teenage dream Lady Gaga born this way Subsonica il diluvio The Wanted gold forever The Sound Of Arrows nova Eric Saade popular Lady Gaga judas Depeche Mode personal jesus (the stargate mix) Example changed the way you kiss me

 
 

Locations of visitors to this page

c i n q u e l i b r i
Georges Simenon maigret e il ladro indolente Charles Baudelaire saggi sulla letteratura Georges Buby e Michelle Perrot storia delle donne - l'ottocento Guido Gozzano
i colloqui Achille Campanile manuale di conversazione

c i n q u e c a n z o n i
Bananarama careless whisper Manic Street Preachers hazelton avenue Eddy Grant
 I don't wanna dance Groove Armda tuning in Pussycat Dolls whatcha think about that

d v d
dexter season 3 queer as folk season 3 family ties season 3 the simpsons season 13 friday the 13th jason x south park season 2 lie to me season 2 kyle xy season 4 star trek the motion picture hung season 1 glee season 1 earth: final conflict season 2 lost season 6 fringe season 2 24 season 8 coupling season 1 gregor jordan the informers nip/tuck season 6 misfits season 1 v season 1 true blood season 2 curb your enthusiasm season 2 californication season 3 the big bang theory season 1 skins season 5 dynasty season 1 lazzaretti/santolini domani torno a casa pier paolo pasolini salò seinfeld season 1 woody allen incontrerai l'uomo dei tuoi sogni spartacus season 1 the walking dead season 1 bones season 1 faenza/macelloni silvio forever

canzoni che dicono qualcosa
001 / The Smiths
panic
002 / Fiamma Fumana bella ciao 003 / Depeche Mode personal jesus 004 / New Order true faith 005 / The Cure killing an arab  006 / Johnny Cash san quentin 007 / Edith Piaf non, je ne regrette rien 008 / The Clash london calling 009 / Shirley Bassey climb ev'ry mountain 010 / Dusty Springfield I close my eyes and count to ten 011 / Blondie atomic 012 / human league don't you want me 013 / Pet Shop Boys integral 014 / Joy Division love will tear us apart 015 / The Pogues & Kirsty McColl fairytale of new york 016 / Saez jeune et con 017 / Soft Cell say hello wave goodbye

11 novembre 2010
musica
dopo di me il diluvio

Nel 1988 i Duran Duran diedero di testa, decisero di pubblicare un album senza la loro foto in copertina (inaudito, per quella che tecnicamente era una "boyband", ma l'avevano già fatto con Rio) e soprattutto decisero di chiamarsi Duranduran.

Il risultato fu Big Thing (ora riedito con dvd di un concerto al Palatrussardi di Milano e più remix di All she wants is di quanto si possa umanamente sopportare) che, al ri-ascolto, non è così terribile come mi pareva di ricordare.

E poi contiene Do you believe in shame, che resta per me la loro canzone più bella, e importante ('cos I believe a little part of you inside of me will never die), scritta per la morte di un amico di Simon:
10 novembre 2010
musica
avant qu'ils mordent

La nostra adolescenza fu profondamente segnata da un'esibizione sanremese degli Eighth Wonder (la canzone era l'insignificante Will you remember) in cui a Patsy Kensit cadde una spallina (qui la testimonianza visiva), non tanto perché i suoi seni fossero particolarmente prosperosi (la mia è la generazione di Drive In, quindi le aspettative erano altre) ma perché sembrava incredibile che sulla Raitivvù del 1988 si potesse vedere tanto (non c'era internet, eh).

In realtà, quello per cui gli Eighth Wonder meritano di essere ricordati è I'm not scared, scritta per loro dai Pet Shop Boys (che se ne sono poi riappropriati in Introspective) e che resta tuttora una pietra miliare punto.

Il primo (ed unico album) degli Eighth Wonder, Fearless, è stato recentemente ripubblicato con in più qualche remix e soprattutto la versione francese di I'm not scared, J'ai pas peur, che appare per la prima volta su cd e che merita.

Merita, ma per ragioni diverse, anche Baby baby, in cui Patsy Kensit reppa.


12 ottobre 2010
musica
in exploitation's name

Dopo tre dischi (il debutto, Rio e Seven and the ragged tiger) letteralmente capaci di definire un'epoca, i Duran Duran si persero un po' per strada, per riapparire, nell'autunno del 1986, ridotti a tre (Simon, Nick e John), sulle note, fastidiosette, di "no-no-notorious", il primo singolo dell'omonimo album, ora elegantemente ripubblicato (con lati b, remix d'epoca, brani dal vivo e un dvd del tour '87-'88).

Notorious
, purtroppo, è un album iper-prodotto, plasticoso e poco convincente, inizio di un periodo non facile per il gruppo ma capace comunque di mettere insieme Skin trade, che resta un gioiello. Il resto, vale più come documentario che altro.
24 ottobre 2009
musica
coming up

Morrissey; The HMV/Parlophone singles: per quanto lo stesso Moz inviti i fans a disertare questo cofanetto, non capita spesso di avere su tre cd TUTTI i singoli di Morrissey pubblicati dal 1988 al 1995 (da Suedehead a Sunny), con i vari lati b, tra cui versioni dal vivo e alcune perle sfuggite ai distratti. Spero mi perdoni...

Bad Lieutenant; Never cry another tear: spiace dire il banale 'non sono i New Order', ma questi Bad Lieutenant sono il nuovo gruppo di Bernard Sumner e, essenzialmente, 'non sono i New Order', anche se un paio di tracce (come il singolo Sink or swim) meritano.

Tinchy Styder; You're not alone: ormai totalmente commercializzatosi (non che ci sia nulla di male), il buon Tinchy recupera la vecchia canzone degli Olive (qui il video) e la fa sua (qua)

Alison Moyet; The best of – 25 years revisited: ennesima antologia (è la terza) per una delle più grandi voci della musica inglese, che stavolta si sofferma sul materiale meno noto. La vera chicca è il secondo cd, in cui si rivisitano 11 brani, dalle vecchissime Midnight e Situation ai classici Wishing you were here e All cried out.

26 aprile 2009
musica
coming up
Mandy Smith; Mandy: questa è una cosa da pop-archeologi. Mandy Smith era una fanciulla inglese che tipo a 13 anni ebbe una relazione con uno dei Rolling Stones un filino più maturo di lei. In maniera assolutamente non conseguenziale, qualcuno ebbe l'idea di farle fare un album, uscito nel 1988 e ora ripubblicato con 8 brani rari/inediti, fra i quali spiccano una prima versione di Got to be certain (che sarebbe stato poi il terzo singolo di Kylie Minogue), una cover di Don't you want me degli Human League e un 'acid remix' (giuro) della sua più grande canzone, Boys and girls:

Green Day; Know your enemy: c'è un preoccupante 'oh eh oh eh' nel ritornello:
 
Morrissey; Something is squeezing my skull: era dai tempi di Irish blood, english heart che non era così arrabbiato (o quando si accorge che non tutti sono vegetariani).

Eminem; We made it: c'è stato un tempo in cui
Eminem era capace di dire cose (penso a Stan, ma non solo), ora si è ridotto alla parodia di se stesso. Tristissimo.
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte